Quanto dura la batteria di un’auto ibrida?

Francesco Donnici
19 Settembre 2022
auto ibrida quanto dura la batteria

In questa guida cercheremo di comprendere non solo la durata della batteria delle auto ibride, ma di tutto ciò che riguarda questo componente.

Trends: Auto Ibride

In un’auto elettrificata uno dei componenti fondamentali è senza dubbio il suo accumulatore, per questo motivo risulta importante chiedersi e capire quanto dura la batteria di un’auto ibrida. In questa guida cercheremo di comprendere non solo la durata della batteria delle auto ibride, ma di tutto ciò che riguarda questo fondamentale componente.

Tra i vari argomenti affronteremo quello della sostituzione della batteria, dello smaltimento delle batterie delle auto elettriche e più in generale della manutenzione delle auto ibride. Questo perché il calo delle prestazioni o un precoce “invecchiamento” della batteria può diventare una pericolosa preoccupazione, visto che rappresenta uno degli elementi più costosi del sistema ibrido.

Cosa si intende per macchina ibrida?

Le auto ibride sono quelle vetture spinte da un powertrain elettrificato. Più precisamente parliamo di un motore termico abbinato a uno o più motori elettrici, con questi ultimi alimentati da un accumulatore, come ad esempio una batteria agli ioni di litio. Esistono 3 tipi di auto ibride: Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-In Hybrid. I Mild Hybrid sono dei motori termici, a benzina o diesel, abbinati ad un motore elettrico e ad una batteria di piccole dimensioni. In questo caso l’unità elettrica “aiuta” ad ottimizzare consumi ed emissioni inquinanti, ma non permette di viaggiare a zero emissioni.

Le Full Hybrid invece possono contare su un motore più potente e su una batteria più grande che – come nelle Mild Hybrid – si ricarica durante le frenate e decelerazioni. In questo caso in partenza e a basse velocità la vettura può viaggiare per qualche km in modalità 100% elettrica. Le ibride plug-in hanno invece batterie ricaricabili e permettono di viaggiare solitamente per 40-100 km in modalità esclusivamente elettrica.

Perché scegliere un’auto ibrida: vantaggi e svantaggi

Un’auto ibrida permette di ottimizzare i costi di gestione e soprattutto di abbattere le emissioni inquinanti. In alcune regioni le auto ibride godono di sconti o esenzioni sul bollo auto. In molti comuni possono invece parcheggiare gratis sulle strisce blu e avere libero accesso alle ZTL. Tra gli svantaggi troviamo un più elevato costo d’acquisto rispetto alle motorizzazioni tradizionali, un peso più elevato e una tecnologia più complessa che richiede alti costi di riparazione in caso di guasti meccanici.

Quanto durano le batterie delle auto ibride?

Il ciclo di vita della batteria di un’auto ibrida è piuttosto lungo e solitamente copre la vita utile media di una vettura. Inoltre, risulta coperto da garanzia e da controlli periodici che nella maggior parte dei casi evitano alla clientela esosi interventi di riparazione o sostituzione. Il limite di efficienza delle batterie è leggermente inferiore a quello relativo agli accumulatori delle auto elettriche, stimato all’80%. In generale il ciclo di vita utile della batteria di un’auto ibrida è in media di 8 anni e una percorrenza non inferiore ai 200 mila km.

Come ricaricare le batterie delle auto ibride?

Le auto ibride di tipo Mild Hybrid e Full Hybrid si ricaricano durante la guida sia nelle decelerazioni che nelle operazioni di frenata. Discorso differente per quanto riguarda le auto ibride plug-in. Oltre a poter contare sul sistema precedentemente nominato, le batterie possono essere ricaricate ad una colonnina pubblica o alla rete elettrica domestica. I tempi di ricarica cambiano a seconda del tipo di tecnologia supportata dall’auto e dalla rete di ricarica a cui ci si collega.

Seguici anche sui canali social

img_pixel strip_agos

Annunci Usato

Ti potrebbe interessare anche

page-background