L’auto perde acqua da sotto: qual è la causa e cosa fare

Francesco Giorgi
28 Luglio 2022
auto_perdita_acqua_sotto_cause

Le perdite di liquido (acqua o lubrificanti) dal veicolo possono essere frequenti: ecco dove guardare per capire l’origine del problema.

Anche nella stagione estiva possono verificarsi delle perdite di acqua o di olio dalla vettura. Il più delle volte è un fatto normale, tuttavia è importante verificare che ciò non sia cioè causato da fattori più gravi. In questa guida analizziamo quali cause possono determinare la fuoriuscita di acqua dalla parte di sotto dell’auto, da dove proviene il liquido, se sia dovuto a malfunzionamenti dell’impianto di raffreddamento o del climatizzatore, come indagare sull’origine della perdita, e dove controllare altre perdite di liquido oleoso.

È importante prestare attenzione a questi fenomeni, soprattutto con l’approssimarsi delle vacanze estive. Non appena si nota la fuoriuscita di acqua o di olio, bisogna recarsi al più presto in officina per un’indagine: spesso, un problema individuato con tempestività si risolve con un intervento rapido ed economico.

L’auto perde acqua da ferma: cosa significa?

Se con l’auto in sosta, si nota la presenza di una chiazza di liquido sul terreno e sotto il motore, è importante prima di tutto verificare di quale tipo di liquido si tratta: ci se ne accorge dall’esame del colore e dell’odore.

Possibili cause

Di seguito una carrellata dei casi di fuoriuscita di acqua da sotto la vettura ferma.

Radiatore

Se il liquido fuoriuscito sotto la vettura emana un leggero odore dolciastro, è segno che potrebbe trattarsi del liquido refrigerante (“antigelo”), perché contiene glicole che ne determina il caratteristico odore. È importante un controllo anche al colore del liquido: l’antigelo può essere giallo-ocra, rossastro-rosa o tendente all’azzurro, a seconda del tipo di liquido di raffreddamento utilizzato. In questo caso, bisogna controllare quanto liquido è presente nella vaschetta (che dev’essere riempita per tre quarti della sua capienza) e lo stato dei manicotti, e se ci sono delle perdite.

Già che ci si trova con il cofano aperto, è bene dare un’occhiata anche alla vaschetta che contiene il liquido lavavetro: il suo odore è differente rispetto all’antigelo, tuttavia può essere che la vaschetta sia stata dimenticata aperta, e il movimento dell’auto abbia, soprattutto nella fase di frenata prima della sosta, favorito la fuoriuscita di liquido.

Climatizzatore

Detto dell’importanza di non sottovalutare mai le eventuali perdite di liquido dal veicolo, è fondamentale imparare a riconoscerle perché potrebbe trattarsi di fenomeni di poca entità, che cioè non necessitano di un immediato intervento. Come ad esempio la formazione di condensa dall’impianto A/C, che è di solito possibile notare sotto la parte anteriore della vettura, dopo una lunga sosta e nella stagione più calda. Se l’aria condizionata non funziona, portare al più presto il veicolo in officina per una diagnosi.

Come trovare l’origine della perdita?

Come si accennava più sopra, è possibile che le perdite di acqua (con questo termine, si intendono i liquidi di servizio che non sono oleosi: dunque, il liquido dell’impianto di raffreddamento – “antigelo” -, il liquido lavavetro e quello che proviene dal climatizzatore) siano causate da ragioni prettamente “fisiche”. Spesso, le perdite di liquido da sotto l’auto possono essere causate dalle elevate temperature, quindi non è il caso di preoccuparsi. Altrimenti, è essenziale intervenire subito, proprio per evitare ulteriori e ben più gravi danni. Se, ad esempio, il liquido è fuoriuscito da una fessura nella vaschetta del refrigerante, o dall’usura dei manicotti in gomma o delle guarnizioni della pompa dell’acqua (se è usurata, si avverte anche un rumore caratteristico), occorre portare l’auto in officina al più presto per un check-up più approfondito e una precisa determinazione dell’origine del guasto.

Cosa controllare se l’auto perde liquido oleoso?

Può accadere che da sotto la vettura si notino altri liquidi: dalle tracce di carburante a lubrificanti. È sempre fondamentale un rapido esame preventivo al tipo di liquido.

Se si notano perdite di liquido oleoso da sotto la vettura

Se da sotto il veicolo si notano tracce di olio, bisogna sempre rivolgersi ad un autoriparatore, per conoscere l’entità del fenomeno. Potrebbe in effetti trattarsi di un problema di lubrificazione del motore o del gruppo di trasmissione, dell’impianto frenante, della frizione o del servosterzo idraulico. Ma potrebbe non trattarsi di lubrificante, quanto di carburante. Vediamo caso per caso.

Serbatoio

Se si nota la presenza di un po’ di liquido per terra, nei pressi del bocchettone di rifornimento, potrebbe trattarsi di una chiusura del bocchettone non perfetta. La presenza di qualche goccia di carburante (benzina o gasolio) è facilmente individuabile per via dell’odore caratteristico. Un esame al circuito di alimentazione è sempre importante, perché fa sì che si possa individuare l’eventuale presenza di perdite dal serbatoio, dai tubi di passaggio del carburante e/o dai relativi raccordi.

Coppa dell’olio

Se si notano le classiche chiazze di olio sul terreno, proprio in corrispondenza del motore, questo potrebbe essere causato da una perdita di lubrificante dalla coppa dell’olio. Bisogna controllare che il tappo di scarico dell’olio nella coppa non sia allentato e non manifesti usura, che la guarnizione della coppa non “perda”, che il filtro dell’olio sia ben fissato, e che il tappo dell’olio sia anch’esso ben serrato. Il colore del liquido a terra è importante: se è scuro, è segno che si tratta di lubrificante già utilizzato e quindi è probabile che provenga dalla coppa dell’olio o dal filtro. Se il colore è un po’ più chiaro, bisogna indagare su cambio, frizione, servosterzo idraulico e freni.

Impianto frenante

Le perdite di olio dei freni vengono immediatamente segnalate con l’accendersi della spia di avaria dell’impianto frenante. In ogni caso, si tratta di inconvenienti dovuti ad una rottura nel circuito. È possibile anche notare la presenza di macchie di unto vicino alle ruote, oppure sulle pinze o sui tamburi. Se ci sono delle macchie scure nella zona inferiore degli ammortizzatori, è bene farli controllare perché potrebbe trattarsi di un problema specifico.

Frizione

Le perdite di liquido oleoso dalla frizione si distinguono da quelle del lubrificante del motore per via del colore, leggermente più chiaro, dell’olio.

Servosterzo

Vale quanto detto qui sopra a proposito del colore: il lubrificante del servosterzo idraulico è un po’ più chiaro rispetto all’olio motore.

Batteria

Bisogna prestare la necessaria manutenzione della batteria. Se l’accumulatore evidenzia una perdita di liquido (è l’acido che serve alla reazione elettrolitica), bisogna sostituirlo al più presto. È sufficiente osservare non soltanto sul corpo dell’accumulatore, ma anche per terra, nel vano motore vicino alla batteria stessa, e fare attenzione alle condizioni degli elettrodi, che non devono essere incrostati.

Seguici anche sui canali social

img_pixel strip_agos

Annunci Usato

  • volkswagen-caravelle-2-0-tdi-150cv-pc-trendline
    38.500 €
    VOLKSWAGEN Caravelle 2.0 TDI 150CV PC Trendline
    Diesel
    24.000 km
    01/2020
  • bmw-316-d-116cv-navi-tetto-led-euro6
    18.700 €
    BMW 316 d 116cv Navi Tetto LED EURO6
    Diesel
    120.755 km
    01/2018
  • alfa-romeo-stelvio-2-2td-210cv-at8-q4-navi-xeno-pelle-20
    36.200 €
    ALFA ROMEO Stelvio 2.2TD 210cv AT8 Q4 Navi Xeno Pelle 20
    Diesel
    43.339 km
    03/2018
  • porsche-911-911-porsche-2-7-targa-asi
    68.900 €
    PORSCHE 911 911 Porsche 2.7 Targa Asi
    Benzina
    80.000 km
    12/1973
  • volkswagen-golf-gti-performance-2-0-tsi-dsg-5p-bluemotion-technology
    26.500 €
    VOLKSWAGEN Golf GTI Performance 2.0 TSI DSG 5p. BlueMotion Technology
    Benzina
    25.000 km
    10/2017
  • bmw-320-xdrive-sport
    21.000 €
    BMW 320 xDrive Sport
    Diesel
    141.000 km
    04/2016
  • isuzu-d-max-2-5-td-cat-crew-cab-4wd-pick-up-ls-30q-traino
    18.000 €
    ISUZU D-Max 2.5 TD cat Crew Cab 4WD Pick-up Ls 30q traino
    Diesel
    240.000 km
    05/2009
  • gmc-syclone-certificata-asi
    30.000 €
    GMC Syclone CERTIFICATA ASI
    Benzina
    101.000 km
    04/1991
  • nissan-cabstar-motore-sost-frizione-e-cavi-cambio-nuovi-2
    7.000 €
    NISSAN Cabstar MOTORE SOST FRIZIONE E CAVI CAMBIO NUOVI
    Diesel
    498.000 km
    12/1999

Ti potrebbe interessare anche

page-background