Assicurazione auto scaduta? I giorni di copertura e le sanzioni

Francesco Donnici
18 Giugno 2022
RC Auto truffa assicurazione

Cerchiamo di fare chiarezza sull’assicurazione auto scaduta, sui giorni di copertura disponibili e sulle eventuali sanzioni che si possono incorrere.

Purtroppo potrebbe capitare di circolare con la propria vettura nonostante l’assicurazione auto scaduta. Tutto questo spesso capita per distrazione e si è poco attenti, considerando che ormai dal 1° gennaio 2013 è stato abolito il tacito rinnovo per la polizza RCA. Per questo motivo il contraente ha l’obbligo di rinnovare l’assicurazione tramite un atto volontario ed entro la scadenza prestabilita. Ora non ci resta che fare chiarezza sull’assicurazione auto scaduta, i giorni di copertura e le eventuali sanzioni.

Assicurazione auto scaduta: come verificare e controllare la scadenza dell’assicurazione?

Da quando il tagliando assicurativo cartaceo è stato eliminato, controllare la copertura assicurativa risulta leggermente più complicato, ma com meno immediato. Il risvolto della medaglia è che grazie alla digitalizzazione dei documenti, la consultazione degli stessi può avvenire in ogni momento.

Diverse sono le possibilità per gli automobilisti:

  • Portale dell’automobilista: si tratta di un sito web ministeriale che vanta tra i suoi servizi online quello dedicato alla copertura RCA. E’ necessario semplicemente inserire il numero di targa del veicolo per scoprire se la propria assicurazione è scaduta.
  • Sito web Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici): si tratta di un Portale che gestisce tra le altre cose il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada. Su questo sito per verificare la propria copertura assicurativa è necessario registrarsi.
  • App per smartphone: numerosi soggetti privati, molti previa registrazione, permettono di verificare la propria copertura assicurativa tramite app specifiche per smartphone tablet.

 Si può circolare con l’assicurazione auto scaduta?

Non si può circolare con l’assicurazione scaduta, l’unica eccezione sono i 15 giorni di tolleranza che scattano alla scadenza annuale.

Quanti sono i giorni di copertura nel caso in cui l’assicurazione sia scaduta?

Quando scatta la scadenza annuale risultano previsti per legge ulteriori 15 giorni di tolleranza, salvo che prima di questo periodo non si sia provveduto a rinnovare o stipulare un nuovo contratto assicurativo. In questo modo l’automobilista è al riparo da eventuali sanzioni amministrative relative alla circolazione senza polizza RC auto.

Le sanzioni previste

Scaduti i 15 giorni di tolleranza, se non si provvede al rinnovo della polizza RC auto, si può incorrere ad una serie di sanzione e conseguenze, spesso gravi. Queste ultime sono previste dall’art. 193 del Codice della Strada:

  • Sanzione pecuniaria;
  • Sequestro dell’auto fino alla stipula della polizza assicurativa (durata minima 6 mesi);
  • Confisca dell’auto: nel caso in cui non siano state pagate le multe e gli eventuali oneri di trasporto e custodia del mezzo in oggetto.

Nel caso in cui il mancato rinnovo della polizza RCA avvenga per due volte in un biennio (recidiva) si aggiunge anche la sospensione della patente da 1 a 2 mesi. Ricordiamo che in questo caso è inoltre previsto il raddoppio delle sanzioni.

Cosa succede in caso di incidente stradale con l’assicurazione auto scaduta?

Ovviamente, in caso di incidente, risulta fondamentale che tutti i veicoli coinvolti abbiano una copertura assicurativa per poter avviare il risarcimento dei danni. Purtroppo non sempre risulta così, infatti esistono varie situazioni in cui la vittima di un sinistro non può rivalersi sul responsabile. Questo avviene se:

  • Veicolo privo di assicurazione o con la polizza scaduta da oltre 15 giorni;
  • Auto rubata;
  • Auto il cui conducente fugge e non è possibile procedere all’identificazione.

Per fortuna esiste un ente che si occupa di risarcire chi subisce un danno, più o meno grave, da veicoli non identificati o non assicurati. Parliamo del Fondo di Garanzia Vittime della Strada, amministrato dalla Consap in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e l’IVASS.

Rinnovare l’assicurazione dopo la scadenza: modalità e tempistiche

Come accennato in precedenza, L’articolo 170-bis del Decreto Legge 179/2012, infatti, ha eliminato il tacito rinnovo delle polizze assicurative, dunque per questo motivo il rinnovo dell’assicurazione auto scaduta non è più automatico. Ciascuna compagnia assicurativa segue le rispettive procedure: ad esempio alcune  inviano una eventuale proposta di rinnovo altre, consentono agli assicurati di procedere con il rinnovo online, etc. etc.

Si può cambiare compagnia con l’assicurazione scaduta?

Al momento della scadenza dell’assicurazione per l’automobile esistono soltanto due possibilità: la prima è quella di rinnovare il contratto con la medesima agenzia, mentre la seconda possibilità prevede la sottoscrizione di un nuovo contratto con una compagnia assicurativa differente nel momento in cui il contraente desideri cambiarla.

Seguici anche sui canali social

Annunci Usato

Ti potrebbe interessare anche

page-background