Pneumatici invernali vs All Season: guida alla scelta

Come orientarsi verso una gomma “Winter” o “4 Stagioni”? Dipende da molteplici fattori: ecco cosa prendere in considerazione in base alle personali esigenze.

In materia di sicurezza di guida (della propria, e soprattutto di quella altrui), la questione degli pneumatici non è sempre valutata come in effetti essa merita: vale a dire ai primi posti – se non addirittura in cima – alle “voci” da tenere nella massima considerazione. Da parte nostra, non ci stancheremo mai di raccomandare a tutti di porre assoluta cura alla scelta di gomme adeguate alle caratteristiche del proprio veicolo, alla loro corretta manutenzione (vale a dire: controlli regolari, giuste pressioni di gonfiaggio e, non appena ciò sia necessario, cioè quando lo spessore del battistrada è inferiore a 4 mm, la loro sostituzione) ed anche in funzione del periodo dell’anno.

Va sempre ricordato che gli pneumatici costituiscono l’unico elemento di contatto “fisico” fra il veicolo e la strada: attraverso le gomme viene scaricata la potenza del mezzo, e sono gli pneumatici stessi l’elemento sul quale agiscono le forze vettoriali che si determinano dal movimento del veicolo.

Massima attenzione alle condizioni della gomma

Per tutte queste ragioni è importante provvedere a far sì che le gomme del proprio veicolo siano sempre nelle condizioni più adatte a garantire una guida sicura ed efficiente. A maggior ragione durante i mesi freddi, nei quali bisogna altresì considerare le temperature più rigide e le avverse condizioni meteo che è facilissimo incontrare nella guida in inverno.

Cosa dice la legge

Dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno, del resto, torna in vigore l’obbligo di circolazione, su strade extraurbane ed autostrade, con esclusivamente pneumatici invernali già montati o catene da neve a bordo e pronte per essere installate in caso di improvvisa nevicata. Il legislatore, attraverso la circolare numero 1.049 del 17 gennaio 2014 emanata dal Ministero dei Trasporti, chiarisce che chi monta pneumatici di tipo M+S, con codice di velocità inferiore a quanto indicato in carta di circolazione, può viaggiare dal 15 ottobre al 15 maggio. C’è, quindi, un mese di “tolleranza” prima e dopo l’inizio e la fine dell’obbligo di circolare con gomme invernali o catene da neve.

>> Guida in inverno: da oggi gli pneumatici invernali sono obbligatori

Gomme invernali: i simboli che contano

Fin qui sono stati evidenziati, oltre alle catene da neve – che devono essere di tipo omologato: fa fede la normativa nazionale “UNI 11313” oppure quella austriaca “ÖNorm V5117”- soltanto gli pneumatici invernali: quelli, cioè, contraddistinti dalla sigla “M+S”, ovvero “Mud and Snow”; oppure “MS”, “M-S” o “M&S”. Con una doverosa precisazione: da tempo, oltre alla marcatura “M+S”, le gomme invernali possono recare sul proprio fianco il marchio “3Pmsf”, ovvero “Three Peak Mountain Snowflake”, graficamente rappresentato da un pittogramma che riproduce una montagna stilizzata con tre cime. Si tratta, dove presente, di un tipo di gommatura che ha superato i test di omologazione europeo previsti dal regolamento UE n. 117. In poche parole: una certificazione in più.

Gomme All Season: sempre più utilizzate

Esiste tuttavia un ulteriore tipo di pneumatico che, in funzione dell’utilizzo dell’autovettura, può fornire adeguate prestazioni di sicurezza nella guida invernale: le gomme 4 Stagioni (anche qui, le tipologie di nomenclatura sono molteplici: da “4 Stagioni” ad “All-Seasons”, a “Four Season” e così via). Il loro impiego ha iniziato a diffondersi all’alba degli anni 90, come ideale alternativa alla più specialistica gomma invernale e in previsione del mantenimento di un unico treno di pneumatici che possa ritenersi adatto per la guida di tutti i giorni dell’anno.

Sviluppo parallelo

Lo sviluppo tecnologico che ha, nel tempo, interessato gli pneumatici 4 Stagioni ha seguito un percorso parallelo all’evoluzione delle gomme invernali e di quelle estive, tanto che l’attuale panorama dei tipi di pneumatici disponibili sul mercato lascia al singolo automobilista la libertà di poter scegliere a quale gomma affidarsi. È, appunto, questione di “quanto” si guida”, “dove” e “come”. Le più recenti generazioni di gomme “All season”, in effetti, si dimostrano efficaci in molte situazioni di guida. Tanto che la maggior parte degli pneumatici 4 Stagioni porta impressa la medesima marchiatura “M+S” e/o “3Pmsf”, proprio come le gomme invernali. E questo è un denominatore comune che, oltre a certificare la perfetta rispondenza alle normative che regolano la circolazione degli autoveicoli nel semestre invernale, denota il grado di sviluppo raggiunto dagli pneumatici “All Season”.

L’essenziale è far sì che gli automobilisti abbiano sempre a mente l’importanza di dotare il proprio veicolo con pneumatici adatti alla guida in inverno: per questo, indichiamo insieme a Pirelli un “vademecum” alla scelta ed al corretto utilizzo di pneumatici invernali e 4 Stagioni.

>> Pneumatici 4 stagioni: scelta delle gomme migliori

Gomme invernali: quando sono preferibili

Si indirizzerà verso i più “specialistici” pneumatici invernali l’automobilista che necessiti di percorrere molti km durante l’intero arco dell’inverno, per necessità professionali così come per piacere, e che ricerchi le migliori prestazioni possibili in ogni condizione tipica della stagione fredda. L’avanzare dei mesi autunnali, e successivamente dell’inverno, fa sì che il progressivo abbassarsi delle temperature ambientali impedisca agli pneumatici estivi di esprimere al meglio le proprie caratteristiche.

I guidatori esigenti possono dunque orientare la propria decisione verso gomme “Winter”.

Ecco perché le gomme invernali sono adatte alla stagione fredda

Principio costruttivo comune di qualsiasi pneumatico “Winter” è la garanzia di un’elevata tenuta di strada, un’eccellente trazione e una frenata sicura, grazie alla mescola più “morbida” ed al particolare disegno del battistrada, formato da lamelle ed incavi.

  • Mescola più morbida: le sue proprietà chimiche permettono spazi di frenata più brevi su fondo stradale bagnato (fino al 15%) e su strada innevata (fino al 50% in più) rispetto ad una gomma estiva
  • Lamelle: si incaricano principalmente di raccogliere e trattenere la neve al loro interno, migliorando l’aderenza sfruttando l’effetto “frizione neve su neve”, che consente massima mobilità senza l’ausilio delle catene da neve
  • Incavi: gli ampi spazi vuoti presenti nel disegno del battistrada consentono un rapido ed efficace smaltimento di acqua in caso di pioggia allontanando il pericolo di aquaplaning, a tutto vantaggio della sicurezza di marcia sul bagnato.

Pneumatici 4 Stagioni: ecco perché sono efficaci

Se l’utilizzo della vettura avviene in prevalenza nei tragitti urbani e comunque la percorrenza media annua non sia superiore a 25.000 km, si risiede in zone non alpine e che comunque possiedano temperature che normalmente variano fra -5°C e +25°C e non si cerchino prestazioni sportive, i riflettori possono benissimo essere puntati sugli pneumatici All Season, che con il trascorrere degli anni sono diventati la scelta preferita di molti automobilisti (vale, a questo proposito, indicare una ricerca condotta per coto di Pirelli, secondo cui circa l’85% degli automobilisti italiani li ha presi in considerazione per il prossimo cambio gomme).

La giusta via di mezzo

La tecnologia di costruzione di una gomma All Season si basa essenzialmente su un positivo equilibrio complessivo nella mescola e nel disegno del battistrada: atout che rendono la gomma funzionale a garantire adeguate performance alle basse temperature così come a quelle più elevate, su asfalto asciutto e su fondo stradale bagnato.

Nell’insieme si tratta di gomme che portano in dote buone caratteristiche in termini di prestazioni globali e versatilità di comportamento.

È chiaro che gli pneumatici 4 Stagioni non offrono una “risposta” specifica analoga a quella delle gomme estive e delle gomme invernale nei rispettivi periodi di utilizzo, tuttavia costituiscono un ottimo compromesso in tutte le situazioni di guida sopra descritte.

La gamma di pneumatici Pirelli invernali e 4 Stagioni

Le proposte di gomme “Winter” ed “All Season” copre tutte le fasce di mercato: dalle citycar agli urban SUV ai crossover (Cinturato Winter, Cinturato All Season Plus, Scorpion Verde All Season S, questi ultimi disponibili anche con l’innovativa tecnologia Seal Inside, che consente di proseguire la marcia senza perdite di aria anche in caso di forature fino a 4 mm o, nel caso dello Scorpion Verde All Season, con sistema Self-Supporting Run Flat in caso di foratura); alle vetture “premium” di alta gamma (Winter Sottozero 3 e lo stesso Cinturato All Season Plus, del resto proposto su una gamma di misure compresa fra 15” e 20”); ai modelli high performance dalle caratteristiche più sportive (P Zero Winter); SUV e CUV di ultima generazione (Scorpion Winter, Scorpion Verde All Season SF); veicoli commerciali leggeri (Carrier Winter, Carrier All Season).

Pirelli: pneumatici invernali e 4 Stagioni Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Mitsubishi Space Star 2013

Altri contenuti