Assicurazione temporanea: cos’è, vantaggi, costi

In questa guida cercheremo di fare chiarezza su tutti i tipi di assicurazione temporanea che hanno come obiettivo quello di ottimizzare i costi della polizza assicurativa.

Tutti gli automobilisti conoscono per forza di cose l’RC Auto, perché si tratta della polizza assicurativa obbligatoria che permette ad una vettura di circolare liberamente su strada o in alternativa di essere parcheggiata in un posteggio pubblico. Di solito questo tipo di assicurazione ha la durata di un anno, ma non è detto che sia sempre la soluzione più conveniente.

Chi utilizza la propria vettura per periodi brevi durante il corso dell’anno ha la possibilità di optare per un’assicurazione auto di tipo temporaneo, in grado di offrire una copertura assicurativa esclusivamente nel periodo in cui si ha bisogno del veicolo. In questa guida cercheremo di fare chiarezza su tutti i tipi di assicurazione temporanea, con l’obiettivo di ottimizzare i costi della polizza assicurativa.

Cos’è l’assicurazione auto temporanea

Le assicurazioni auto temporanee, conosciute anche con il nome di “provvisorie”, sono tutte quelle polizze assicurative che vantano una durata inferiore ai 12 mesi e non hanno niente a che fare con le assicurazioni a rate o al chilometro. Le assicurazioni temporanee sono quindi studiate per chi desidera assicurare un veicolo a motore (auto o moto) per un periodo di breve durata che può variare a seconda del tipo di assicurazione scelta.

Tre tipi di assicurazioni provvisorie

Esistono principalmente tre tipi di assicurazioni temporanee, che si differenziano per la lunghezza del periodo della copertura per l’automobilista:

  • Assicurazione auto giornaliera
  • Assicurazione auto mensile o trimestrale
  •  Assicurazione auto semestrale

Assicurazione giornaliera

Tra le tre assicurazioni auto temporanee che abbiamo precedentemente elencato, quella giornaliera ha ovviamente la durata più breve. Questo tipo di RCA provvisoria può durare per un periodo che non sia inferiore a 3 giorni e risulta ideale per chi utilizza la propria auto per un periodo brevissimo, magari per una gita “fuori porta”, per spostare il veicolo presso una concessionaria, dal rottamatore o per altre rare esigenze.

Ricordiamo che quando l’auto non risulta assicurata non può essere parcheggiata in una strada pubblica, ma esclusivamente in un luogo privato non accessibile a sconosciuti. Bisogna inoltre sottolineare che sono decisamente poche le compagnie di assicurazione che effettuano questo tipo di polizza, inoltre il costo di questo tipo di assicurazione può essere piuttosto elevato e potrebbe raggiungere anche il valore di due mesi di assicurazione di una polizza annuale “tradizionale”.

Assicurazione mensile o trimestrale

Se si sceglie una polizza mensile o trimestrale si avrà in proporzione un risparmio decisamente maggiore rispetto ad una provvisoria giornaliera. Questo tipo di polizza risulta ideale per chi utilizza la vettura esclusivamente in un determinato periodo dell’anno, magari per un lavoro stagionale o per una lunga vacanza.

Assicurazione semestrale

L’assicurazione provvisoria di maggior durata è quella semestrale che permette di utilizzare il proprio veicolo o di lasciarlo in strada per un periodo di sei mesi dalla stipula del contratto. Questo tipo di assicurazione risulta ideale per chi utilizza – magari durante la bella stagione – un secondo veicolo che può essere ad esempio una moto o una vettura cabriolet. Ricordiamo comunque che nonostante si tratti dell’assicurazione temporanea più conveniente, il suo costo, in proporzione, risulterà maggiore di una assicurazione annuale.

Una valida alternativa

Una valida alternativa alle assicurazioni temporanea è senza ombra di dubbio l’assicurazione RC annuale sospendibile. In questo caso sarà possibile sospendere il proprio contratto assicurativo, di solito con una semplice chiamata o via web, per un periodo che nella maggior parte dei casi deve essere minimo di un mese. Se ad esempio si decide di non utilizzare il proprio veicolo per un periodo di 6 mesi sarà possibile chiedere il “congelamento” della polizza per 180 giorni, durante i quali si dovrà parcheggiare il proprio veicolo in un posto sicuro e non accessibile ad altre persone, come ad esempio un box auto privato.

I Video di Motori.it

Jaguar e Land Rover al Salone di Francoforte 2013

Altri contenuti