Catene da neve: prezzi e qualità, ecco una guida per scegliere quelle giuste

Dal 15 Novembre è scattato l’obbligo di circolare con le gomme termiche o con le catene da neve nel bagagliaio (pronte per ogni evenienza).

Le catene offrono alcuni notevoli vantaggi: sono, infatti, un investimento duraturo, che permette (soprattutto se non vivete in zone ad alta nevosità) di affrontare molti inverni, senza necessariamente dover cambiare sempre le gomme. Logicamente, però, perchè sia un acquisto vantaggioso, bisogna saper trovare le catene giuste: di buona qualità, resistenti e facili da montare.

Prezzi delle catene da neve

Come orientarsi nel “mare” delle catene da neve e, soprattutto, quanto è necessario spendere? Ecco, una rapida guida, che vi potrà certamente aiutare.

Logicamente, le catene vanno scelte in base alla grandezza delle gomme (allo stesso modo variano i prezzi).

Prima di tutto, accertatevi che le catene siano omologate per resistere a forti pressioni meccaniche (nell’imballaggio, cercate le sigle ‘Cuna‘ oppure ‘On‘).

Scegliere la catena per gli pneumatici

Individuati alcuni modelli adatti, decidete in base a:

  1. tipo di tensionamento: manuale o automatico (più rapido ed immediato da montare)
  2. spessore delle catene
  3. geometrie delle maglie: a ‘scala’ è sconsigliato ed in disuso, perché scomodo; a ‘Y’ sono abbastanza efficaci; a ‘rombo’ garantiscono i risultati migliori.

Indicativamente i prezzi sono:

  • a tensionamento manuale da 9 mm, 8 gr: 41,50 Euro
  • a tensionamento manuale da 9 mm, 4 gr: 56,50 Euro
  • a tensionamento automatico da 7 mm, con maglia a rombo: 123 Euro

Da marca a marca, i prezzi possono subire variazioni, ma, mantenendovi su standard qualitativi necessari, non si dovrebbero superare i 150 Euro (a meno di catene particolari, per mezzi speciali).

I Video di Motori.it

Nuova Nissan X-Trail: la prova su strada

Altri contenuti