Test scuola guida: l’esame di teoria non fa più paura, ecco perché

Se state cercando di prendere la patente B, il primo grande ostacolo che si presenterà sul vostro percorso è, ovviamente, l’esame di teoria. Ecco come arrivare al test preparati e senza paura.

Il primo passo necessario è quello di conoscere perfettamente l’esame stesso: la sua tipologia, il numero di domande, il numero massimo di errori ammessi.

A partire da Dicembre 2013, l’esame di teoria della patente ha subito altri importanti cambiamenti e, attualmente, si presenta così: 40 domande da vero o falso, che sono estratte da un archivio suddiviso in 25 argomenti differenti e che, per superare la prova, non permettono più di 4 errori complessivi.

Rispetto al passato, molte domande sono state modificate e corrette, con l’ulteriore aggiunta di 750, circa, quesiti nuovi. Questi recenti inserimenti riguardano vari argomenti: dalla regolamentazione delle patenti, ai passaggi a livello, passando per l’uso delle luci e dei dispositivi di illuminazione.

In più, per esaminati stranieri, i quiz potranno essere tradotti, nei regimi linguistici tutelati dalla nostra Costituzione, ed i candidati con difficoltà di lettura potranno ascoltare le domande lette in cuffia.

A questo punto, non rimane che studiare e fare tanti esercizi, ricordando che ottime simulazioni dell’esame le trovate online (consultate la nostra guida).

I Video di Motori.it

Porsche 911 Targa, prova su pista

Altri contenuti