Cuscinetti auto: lubrificazione, ricambio e costi

Cerchiamo di capire l’importante ruolo dei cuscinetti e come intervenire se questi componenti risultano usurati.

I cuscinetti auto hanno una importanza fondamentale per quanto riguarda la dinamica di una vettura, infatti la loro funzione è quella di ridurre l’attrito tra i vari componenti mobili e quelli fissi nel sistema asse-ruota di un veicolo, limitando al massimo l’usura e il calore prodotto.

Come funzionano i cuscinetti ?

Sulle auto troviamo i cosiddetti cuscinetti a sfera, detti anche “Volventi” e caratterizzati dalla presenza di componenti in moto relativo tra loro che menzioniamo qui di seguito:

  • Un anello interno
  • Una gabbia contenente sfere lubrificate
  • Un anello esterno

Quasi su tutte le auto, i cuscinetti sono installati tra il disco dell’impianto frenante e il mozzo della ruota. L’anello interno e collegato al mozzo che gira, mentre quello esterno al disco, infine la gabbia contenente le sfere risulta in moto relativo rispetto ai due anelli.

Le sfere possono ruotare liberamente perché risultano a con entrambi gli anelli, in modo da trasformare l’attrito radente in attrito volvente (ovvero di rotolamento) il cui coefficiente risulta molto più basso se confrontato al primo. I cuscinetti volventi hanno come scopo quello di ridurre notevolmente l’usura e il calore generato dai componenti dell’auto in movimento, garantendone il miglior funzionamento nel corso della vita di un’automobile.

In poche parole, i cuscinetti auto garantiscono sia la protezione dei componenti meccanici, ma soprattutto offrono ai semiassi una corretta trasmissione del movimento rotatorio alle ruote, soprattutto quando si effettuano le operazioni di sterzata.

Malfunzionamento dei cuscinetti a sfera

Un buon consiglio è quello di far controllare in maniera periodica da un’officina specializzata il buon funzionamento dei cuscinetti a sfera, sia perché non è possibile fare una previsione su quanto il loro funzionamento sarà efficace e sia perché risulta impossibile effettuare una manutenzione. Nel caso il meccanico riscontri l’usura o il malfunzionamento dei cuscinetti sarà necessario procedere alla loro sostituzione.

Per capire se un cuscinetto è malfunzionante bisogna fare attenzione ad un leggero brusio proveniente dalle ruote quando si affrontano delle curve oppure si guadagna una certa velocità. Se è possibile, si potrebbe sollevare una ruota per farla girare in maniera veloce alla ricerca di eventuali rumori sospetti. LE auto di ultima generazione vantano un sofisticato sistema di controllo elettronico che rileva eventuali anomalie ai cuscinetti segnalandole al guidatore tramite l’accensione di spie specifiche.

Quanto costa sostituire i cuscinetti

Come accennato in precedenza, i cuscinetti, specie sulle vetture moderne, vantano una lunga durata che può addirittura corrispondere con l’intero ciclo di vita del veicolo. Nel caso in cui bisogna ricorrere ad una sostituzione dei cuscinetti, considerando che non risulta possibile aggiustarli, allora la spesa da affrontare potrebbe essere piuttosto impegnativa.

Il costo della sostituzione ovviamente può variare dal tipo di vettura utilizzata e dalla qualità del componente scelto. Se parliamo di un cuscinetto integrato al mozzo, attualmente utilizzato da tutte le auto moderne, il solo pezzo di ricambio potrebbe vantare un prezzo compreso tra i 40 e i 200 euro per una utilitaria. Anche il costo della manodopera può variare molto, considerando anche che il prezzo varia a seconda se il cuscinetto si trova sull’asse motore oppure no.

I Video di Motori.it

Nuova Opel Corsa: intervista ad Angelo Simone

Altri contenuti