Batteria auto: quanto dura, costo, sostituzioni

La batteria auto è uno dei componenti fondamentali di un’automobile, non solo perché permette di avviare il propulsore, ma anche perché alimenta con la propria energia l’illuminazione esterna ed interna del veicolo, senza dimenticare i servizi elettrici e telematici di bordo.

 Cos’è e come funziona la batteria auto

Con il termine batteria auto intendiamo un accumulatore di energia elettrica che opera tramite un particolare processo chimico. Questo dispositivo è composto da due elettrodi (uno positivo ed uno negativo) immersi in un elettrolita che permettono sia di accumulare energia elettrica che di rilasciarla in un secondo momento sotto forma di corrente continua.

Questo tipo di batteria riesce a mantenere la propria carica per un lungo periodo di tempo utilizzando l’energia in eccesso erogata dal propulsore, inoltre per permettere l’accensione del motorino di avviamento trasferisce una scarica di potenza della durata di alcuni secondi.

Come caricare una batteria auto

  • Se si decide di caricare una batteria auto è in primo luogo necessario sapere quale modello viene utilizzato sulla propria vettura e per reperire questa informazione basterà controllare sulla batteria o in alternativa visitare il sito web ufficiale della Casa automobilistica.
  • Le batterie più diffuse sul mercato sono quelle al piombo-acido con elettrolita liquido, mentre le batterie AGM (completamente sigillate) sono meno diffuse come dispositivo di primo equipaggiamento, mentre risultano più facili da reperire come componente aftermarket.
  • Una volta reperite queste informazioni, sarà necessario procurarsi degli appositi cavetti che dovranno essere collegati ad una batteria carica di energia.
  • A questo punto si dovrà collegare il cavetto rosso – posizionando i morsetti sui poli positivi – in primo luogo sulla batteria scarica e successivamente su quella carica. L’operazione dovrà essere ripetuta collegando il cavetto nero ai poli negativi, collegandolo prima alla batteria scarica e solo successivamente a quella carica.

Grazie a queste semplici mosse, la batteria carica trasmetterà l’energia a quella scarica consentendo di mettere in moto l’automobile, in questo modo sarà possibile raggiungere un’officina per l’eventuale sostituzione del componente.

Batteria auto scarica

Tra i metodi alternativi per far partire un’automobile con batteria scarica è utilizzare i già citati cavetti o in alternativa la partenza del veicolo a spinta, inserendo la seconda marcia e rilasciando subito dopo la frizione.  Quando durante le fasi di accensione tramite la chiave, il motore fa fatica ad avviarsi, oppure si accendono le spie dedicate, vuol dire che il voltaggio della batteria è sotto i 10 Volt.

Le cause di una batteria auto che tende a scaricarsi possono essere numerose. Innanzi tutto è possibile che sia presente una dispersione di corrente, o magari inavvertitamente sono stati lasciati i fari o le luci interne accese per molto tempo. E’ possibile inoltre che la batteria auto, a causa della sua età, abbia raggiunto la fine del suo ciclo vita (e con esso la sua efficienza nel mantenere la carica della vettura) e per questo motivo sarà necessario sostituirla con un componente nuovo.

Quanto dura una batteria auto?

Di solito, una batteria auto nuova di fabbrica ha una durata di circa 4-5 anni, ma anche questo dato può variare a seconda della qualità del componente e nel caso quest’ultimo denunciasse un cattivo funzionamento prima dello scadere di questo arco di tempo sarà necessario provvedere alla sua sostituzione.

Quanto costa una batteria auto?

Se la durata di una batteria auto dipende dalla sua qualità, anche il suo costo risulta variabile, infatti il prezzo di una batteria può variare da un minimo di 40 euro ad un massimo di 200 euro. Prima dell’acquisto sarà necessario controllare la portata di quella presente nel primo equipaggiamento per poi poter optare per una batteria con la medesima portata o superiore.

Garanzia

Nel caso in cui un la batteria auto appena acquistata dovesse risultare non integra o difettosa, la legge prevede una garanzia del prodotto di due anni, come prescritto dal al D.lgs n.24 del 2004 secondo cui: “Tutti i prodotti godono di 24 mesi di garanzia legale, sia si tratti di vizi o di difetti di conformità o mancanza di qualità promesse”. In questo caso si può richiedere al rivenditore o alla casa produttrice la sostituzione della batteria con un componente nuovo.

Sostituire una batteria auto

Sostituire una batteria auto non è una operazione complicata, a patto che si eseguano tutti i passaggi con una certa attenzione.

  • Per prima cosa è necessario spegnere il propulsore disinserendo la chiave dal cruscotto.
  • A questo punto bisogna levare le coperture di sicurezza posizionate sul morsetto negativo ed allentare quest’ultimo che risulta contrassegnato dal colore nero. Successivamente è necessario ripetere l’operazione con il morsetto positivo di colore rosso.
  • Dopo aver rimosso le due viti di supporto sarà possibile togliere la batteria dal suo alloggiamento, pulendo questo spazio con attenzione prima di istallare la nuova batteria auto.
  • Dopo aver inserito la nuova batteria basterà rimettere i morsetti partendo prima da quello rosso (positivo) per poi passare a quello nero (negativo).
  • L’ultimo passo sarà quello di riposizionare le coperture e di accendere il propulsore con la chiave di avviamento.

I Video di Motori.it

Nuova Ducati Panigale V2

Altri contenuti