EBD – Electronic Brake-force Distribution

Con l’acronimo inglese EBD (Electronic Brake-force Distribution), che sta per distribuzione elettronica della forza frenante o più semplicemente ripartitore elettronico di frenata, si intende il sistema che parzializza la frenata delle ruote posteriori di un veicolo, evitandone il bloccaggio nelle decelerazioni violente. L’obiettivo è rendere la frenata più sicura e il veicolo più controllabile anche nelle decelerazioni più brusche.

Come funziona il ripartitore di frenata

Durante la fase di frenata spesso il carico non è lo stesso su tutte le ruote del veicolo, soprattutto se la decelerazione è molto brusca. Questa situazione può provocare il bloccaggio delle ruote posteriori che tendono ad alleggerirsi perché presentano una minore aderenza con l’asfalto: la conseguenza è la mancanza di direzionalità del veicolo e il verificarsi di un possibile testa-coda (che su strade aperte al traffico può trasformarsi in un grave incidente). In caso di frenata violenta, specialmente in curva, il ripartitore di frenata alleggerisce la forza frenante su una o entrambe le ruote posteriori al fine di impedirne il bloccaggio.

ABS ed EBD in auto per il massimo controllo

L’EBD lavora in simbiosi con l’ABS, di cui sfrutta i sensori di rotazione sulle ruote posteriori, ed è solitamente presente sulle vetture proprio come naturale completamento del più famoso sistema di anti-bloccaggio delle ruote. Prima della diffusione del sistema elettronico, esisteva anche una versione meccanica del ripartitore di frenata, costituito da un rubinetto, che parzializza i condotti idraulici e determina la resistenza del circuito.

Fonte:
Altre voci di glossario Mostra tutto