Debimetro

Cos’è il debimetro e a cosa serve

Il debimetro è l’elemento del sistema di alimentazione che misura la quantità d’aria aspirata dal motore. Si tratta di un piccolo cilindro di plastica collocato nel tubo di aspirazione. Il valore ottenuto dalla misurazione effettuata dal debimetro viene successivamente elaborato dalla centralina elettronica per l’erogazione del carburante.

Il principio si basa sulla misura della corrente elettrica necessaria per mantenere una membrana immersa nel flusso d’aria a una determinata temperatura (solitamente 120 °C). La membrana, che viene riscaldata da un resistore, è infatti raffreddata dal flusso d’aria che le sottrae il calore per dissipazione. All’incrementare della corrente necessaria, si ha un aumento del flusso d’aria o una diminuzione della temperatura dell’aria.

Le diverse tipologie di debimetro

Esistono diversi tipi di debimetro, ma principalmente si distinguono quelli di tipo meccanico o elettrico. Tra quelli meccanici ci sono i sistemi a piatto basculante (MAF), che eseguono la misurazione grazie alla posizione che assume un’aletta mobile, detta piatto basculante: in base all’angolo di apertura è possibile la misurazione del flusso d’aria. Tra quelli elettrici si annoverano i sistemi a filo caldo, che rilevano la quantità d’aria grazie al variare della corrente che fluisce attraverso un resistore.

Manutenzione e pulizia del debimetro

Di solito il debimetro non ha bisogno di manutenzione, ma alcune volte può sporcarsi a causa di vapori d’olio e residui di polvere, che ne alterano la taratura e possono causare un calo della coppia nell’arco di erogazione. Il dispositivo può essere pulito rimuovendolo dal condotto di aspirazione e spruzzandovi sopra uno spray per la pulizia dei circuiti elettronici, ma l’operazione deve essere effettuata da esperti.

Fonte:
Altre voci di glossario Mostra tutto