DBC – Dynamic Brake Control

Tra i sistemi di assistenza alla frenata si possono citare il DBC, sviluppato dalla BMW, e l’NBA made in Nissan.

DBC: il sistema BMW

Il DBC, il cui acronimo sta per Dynamic Brake Control, si attiva automaticamente in situazioni di emergenza, quando il guidatore aziona velocemente e con forza il pedale del freno, ma senza esercitare sullo stesso il vigore necessario. In questo caso interviene quindi il Dynamic Brake Control che aumenta la pressione per assicurare una frenata più efficace e per fermare la vetture nello spazio più breve.

L’azione del DBC regola la pressione esercitata sui freni per adeguarla alla velocità del veicolo, e decide anche la sua durata. Il Dynamic Brake Control è collegato ad altri sistemi di controllo come il Dynamic Stability Control (DSC) e l’ABS per garantire il più alto livello di sicurezza durante la guida.

Il Dynamic Brake Control supporta in ogni istante l’attività e l’affidabilità del guidatore, soprattutto durante le frenate improvvise e d’emergenza. Monitora elettronicamente la velocità e la pressione dell’impianto frenante, riesce a riconoscere una situazione di pericolo e intervenendo con l’ABS rallenta la vettura nella maniera più efficace. L’attivazione del DBC segue alcuni criteri ben precisi: la pressione dell’impianto frenante deve superare i 30 bar; l’accumulo di pressione deve essere superiore a 6000 bar al secondo; la velocità del veicolo deve essere superiore ai 5 km/orari e questo non deve procedere in retromarcia; una o più ruote non è nel range di regolazione dell’ABS.

Al contrario, il DBC si disattiva in automatico non appena il guidatore rilascia il pedale del freno e quando la velocità scende sotto i 5 km/h.

Il Nissan Brake Assist

Un sistema simile al DBC della BMW è il Nissan Brake Assist montato sui più recenti modelli della casa giapponese. Anche la tecnologia di Nissan Brake Assist aiuta a mantenere la massima decelerazione negli arresti di emergenza lavorando insieme all’ABS e all’EBD, che dosa costantemente il rapporto tra avantreno e retrotreno per avere performance ottimali e compensando in automatico le variazioni di carico.

 

Fonte:
Altre voci di glossario Mostra tutto