Al Museo Ferrari due mostre dedicate al Drake

Denominate Passion and Legend e Drive by Enzo mettono in evidenza anche le auto guidate da Enzo Ferrari nel corso della sua vita travolgente.

Al Museo Ferrari due mostre dedicate al Drake

di Valerio Verdone

01 dicembre 2018

Due nuove mostre sono pronte ad accendere l’interesse in tutti gli estimatori di Enzo Ferrari, che le auto non le ha solo costruite ma le anche guidate, perché il Drake ha sempre avuto il sacro fuoco della passione per la guida ed è stato anche un pilota oltre che un attento collaudatore.

Così, nel Museo Ferrari ecco che arrivano “Passion and Legend” e “Driven by Enzo”, questi i titoli delle mostre che, in un percorso strutturato in 3 piani della struttura, ripercorrono in sei sale la vita del leggendario uomo del Cavallino Rampante e consentono di osservare da vicino le auto che ha guidato.

Fino a maggio 2019 si potrà visitare questo tempio sacro del mondo Ferrari in cui è possibile imbattersi anche in una moto attraverso gli oltre 2.600 metri quadri che sono stati sfruttati per costruire un racconto. Oltre ai bolidi finiti, c’è un mascherone in legno e bisogna sottolineare la presenza di tanti modelli in scala. E’ tutto studiato anche per far capire al visitatore come nasce una Ferrari attraverso un percorso che sottolinea la lavorazione di numerosi dettagli.

Ci sono chiaramente i modelli iconici come la F40, ma anche documenti di clienti famosi come Miles Davis, e persino la presenza di una Ferrari personalizzata appartenente ad Eric Clapton. Non mancano poi le monoposto di Formula 1 che hanno consentito a piloti del calibro di Alberto Ascari, Juan Manuel Fangio, Mike Hawton, Phill Hill, Jhon Surtess, Niki Lauda, Jody Scheckter, Michael Schumacher e Kimi Raikkonen, di laurearsi campioni del mondo.

Infine, nell’ultima sala, ci sono le auto che Ferrari ha guidato nel corso della sua vita, si tratta di vetture potenti, ma rigorosamente a quattro posti e dotate di un certo comfort.

Tutto su: Ferrari