Volkswagen: zero emissioni e versatilità al Salone dell’Auto di Torino

Il marchio di Wolfsburg punta i riflettori sulle nuove strategie eco friendly e sulla gamma T-Family: in programma esposizioni, test drive e la partecipazione alla Supercar Night parade con l’unica XL1 “italiana”.

Volkswagen: zero emissioni e versatilità al Salone dell’Auto di Torino

di Francesco Giorgi

06 giugno 2018

Volkswagen pensa al grande pubblico: e lo fa, attraverso una precisa strategia, con l’esposizione all’imminente Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino (in programma da mercoledì 6 giugno a domenica 10 giugno: qui una nostra guida alla rassegna) mettendo in evidenza le proprie novità finalizzate alla più ampia versatilità di impiego “familiare”, nonché in ossequio ai recenti programmi di sviluppo eco friendly, resi noti nei mesi scorsi dai vertici di Wolfsburg, e che, in riferimento all’intero Gruppo VAG,  per il 2025 prevedono lo sviluppo di 80 nuovi modelli elettrificati, 50 dei quali totalmente elettrici.

Un “new deal”, quest’ultimo, che sarà sottolineato dalla presenza, alla “Supercar Night Parade” (evento in programma nella serata di mercoledì 6 giugno che dal Cortile del Castello del Valentino darà il via ad una passerella in notturna animata dai modelli high performance più rappresentativi delle Case auto presenti in forma ufficiale al Salone) dell’unico esemplare italiano di Volkswagen XL1, la avveniristica coupé a propulsione ibrida plug-in – modulo powertrain che abbina l’unità turbodiesel tricilindrica da 800 cc da 48 CV con un motore elettrico da 27 CV,- dalla struttura in CFRP (resina rinforzata con fibra di carbonio) e dalla linea particolarmente accurata dal punto di vista aerodinamico (il coefficiente di penetrazione è di appena 0,819) che aiutano la vettura a raggiungere un consumo a ciclo NEDC (lo standard in vigore nel 2013, epoca della sua conferma commerciale) di 0,9 litri di gasolio per 100 km: un modello che, indicano i vertici Volkswagen alla vigilia dell’apertura del Salone di Torino, ha avuto un ruolo di primo piano nella definizione delle recenti tendenze hi-tech.

Oltre alla presenza di XL1, lo stand Vokswagen alla kermesse che riporta l’immagine di Torino quale “Capitale italiana dell’auto” si arricchisce con l’esposizione (e la possibilità di effettuare dei test drive) dei due modelli 100% elettrici che compongono l’attuale lineup “zero emissioni” di Wolfsburg: la citycar E-up! e la “compact” E-Golf: quest’ultima, inoltre, sarà uno dei modelli protagonisti annunciati del focus sulla nuova mobilità elettrica ed ibrida che si terrà, sabato 9 e domenica 10 giugno, nella cornice della centralissima piazza San Carlo. Volkswagen E-Golf prenderà parte, domenica 10, anche al Gran Premio Parco del Valentino, con ritrovo dalle 8,30 e partenze dalle 10,30: una sfilata di 40 km che sarà animata da più di  200 esemplari, fra supercar ed auto storiche appartenenti a club e collezionisti e, appunto, vetture di particolare importanza per le future strategie di mobilità (per VW rivolte al 2020, anno nel quale debutterà I.D., allestita sulla piattaforma MEB-Modularer Elektrikbaukasten, veicolo “apripista” della futura lineup totalmente elettrica Volkswagen), in un “viaggio” che da piazza Castello (nel “cuore” del capoluogo piemontese) porterà vetture ed equipaggi alla volta della Basilica di Superga e fino alla Reggia di Venaria.

La “nicchia” SUV e crossover che danno vita alla lineup “T-Family” di Volkswagen viene rappresentata, al Salone dell’Auto di Torino 2018, dalla “baby” T-Roc (in configurazione 2.0 TDI Advanced 4Motion DSG da 150 CV), VW Tiguan (nella versione 2.0 BiTDI Advanced R-Line 4Motion DSG da 240 CV), qui la nostra prova su strada; da VW Tiguan Allspace (la nostra prova su strada è consultabile qui) dall’abitacolo a sette posti e funzione “Easy Open” per l’apertura del portellone (variante 2.0 BiTDI Advanced R-Line BMT 4Motion DSG da 240 CV) e dalla “alto di gamma” Touareg  (declinazione 3.0 TDI V6 Advanced da 286 CV).

Tutto su: Volkswagen