BMW #NEXTGen: accelerato il programma di espansione per la mobilità elettrica

Il Gruppo bavarese raggiungerà un totale di 25 modelli elettrificati due anni prima del previsto ovvero nel 2023.

Il Gruppo Bmw ha deciso di accelerare i tempi relativi al suo programma di espansione dedicato alla mobilità elettrica battezzato #NEXTGen. Il colosso bavarese ha dichiarato che raggiungerà un totale di 25 modelli elettrificati presenti nella propria gamma entro il 2023, ovvero due anni prima rispetto alla data del 2025 precedentemente annunciata.

L’asso nella manica del costruttore tedesco è rappresentato dalle sofisticate e flessibili piattaforme che possono essere adattate a veicoli 100% elettrici e ibridi plug-in, ma anche a modelli dotati di motori a combustione. Grazie all’uso di questo tipo di architetture, Bmw risulta in grado di soddisfare in maniera rapida le richieste dettate dal mercato automotive. Dei 25 modelli elettrificati che verranno proposti dal Gruppo teutonico nel prossimo futuro, oltre la metà sarà equipaggiata da una meccanica 100% elettrica.

“Stiamo evolvendo nella trasformazione verso una mobilità sostenibile, rendendo così la nostra azienda adatta per il futuro: negli ultimi due anni abbiamo costantemente preso numerose decisioni che ora stiamo portando sulle strade. Entro il 2021, avremo raddoppiato le vendite di veicoli elettrificati rispetto al 2019 – ha dichiarato Harald Krüger, presidente del consiglio di amministrazione di BMW AG che ha inoltre aggiunto – Offriremo 25 veicoli elettrificati già nel 2023, due anni prima di quanto inizialmente previsto. Ci aspettiamo di vedere una curva di crescita ripida verso il 2025: le vendite dei nostri veicoli elettrificati dovrebbero aumentare in media del 30% ogni anno.”

Il programma #NEXTGen del Gruppo Bmw ha anticipato la prossima generazione di modelli ecosostenibili mostrando alcune futuristici prototipi che anticipano la mobilità del futuro della Casa di Monaco. Tra queste spicca la BMW Vision M Next, sportivissima concept car ibrida plug in, erede spirituale della indimenticabile Bmw M1 che dovrebbe debuttare in tiratura limitata prima della seconda generazione della Bmw i8. Equipaggiata con due motori elettrici montati su due assi, abbinati ad un quattro cilindri benzina collegato alle ruote posteriori, la Vision M Next sprigionerà ben 600 cavalli che permetteranno di bruciare lo scatto da 0 a 100 km/h in appena 3 secondi, la velocità di punta si attesta sui 300 km/h, mentre nella sola modalità elettrica è in grado di coprire 100 km a zero emissioni.

Krüger ha inoltre affermato che: “La nostra visione è chiara: mobilità sostenibile, prodotta in modo sostenibile. Ci siamo prefissati l’obiettivo di acquistare energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili per tutte le nostre sedi in tutto il mondo a partire dal 2020. Adempiamo alla nostra responsabilità sociale – in tutte le sue diverse sfaccettature. Siamo fermamente impegnati nella guida senza emissioni. Allo stesso tempo, sosteniamo la nostra responsabilità aziendale nei confronti dei nostri dipendenti, azionisti e investitori.”

BMW Z4 2019: la prova su strada Vedi tutte le immagini
Altri contenuti