Audi A3 g-tron 2019 a metano: la sostenibilità secondo i quattro anelli

L’A3 g-tron guadagna un motore più potente e prestazionale mentre i costi di gestione restano irrisori e l’ambiente ringrazia.

Audi A3 g-tron 2019 a metano: la sostenibilità secondo i quattro anelli

di Redazione

11 Giugno 2019

Non solo ibrido ed elettrico, la Casa dei Quattro anelli rinnova infatti la sua fiducia nei confronti del metano proponendo sul mercato italiano la rinnovata Audi A3 g-tron, ancora più efficiente e godibile rispetto alla versione che sostituisce. Proposta ad un listino che parte da 30.400 euro, l’A3 g-tron guadagna l’aggiornamento 2019 dedicato alla media tedesca che porta in dote anche la radio DAB di serie, mentre sotto il cofano può contare sull’inedito propulsore 1.5 litri da 131 cavalli e 200 Nm di coppia massima, alimentato appunto a metano.

Questa vettura risulta dedicata a chi percorre molti chilometri ogni anno, desidera un’auto compatta e con caratteristiche premium e soprattutto vuole avere costi di gestione e di acquisto sostenibili. Ovviamente l’eventuale cliente deve solo fare attenzione a dove sono ubicati le stazioni di rifornimento di metano: in Italia si trova un terzo dei 4.000 distributori sparsi in tutta Europa e nel prossimo futuro dovrebbero migliorare ulteriormente considerando che Snam prevede l’ampliamento della rete con 300 nuovi punti di rifornimento.

L’impianto a metano della vettura è di tipo monovalente, ovvero il serbatoio della benzina di appena 9 litri viene utilizzato solo in caso di necessità, per il resto l’A3 sfrutta tre serbatoi (uno in acciaio e gli altri due in materiale composito) in grado di superare il test di resistenza a 300 bar, quando per legge ne bastano solo 200. La capacità totale delle bombole è pari a 17,3 chili di metano, capaci di promettere un’autonomia dichiarata nel ciclo WLTP di circa 400 chilometri, ma con il piede molto leggero si possono sfiorare addirittura i 600 km di autonomia. La presenza dell’impianto a metano ha ridotto la capacità del bagagliaio che comunque mette a disposizione uno spazio di 280 litri che diventano 1.120 litri se si abbatte il divano dietro.

Al volante della A3 g-tron 2019 ci si sente subito a proprio agio, la guida è quella tipica offerta dalla media di Ingolstadt, ovvero equilibrata e confortevole, inoltre l’adozione del nuovo propulsore ha permesso di incrementare le prestazioni e piacere di guida. Secondo i dati diffusi dal costruttore, la nuova A3 g-tron offre prestazioni decisamente più interessanti rispetto alla versione che sostituisce: l’accelerazione da 0 a 100 km/h viene effettuata in 9,4 secondi e la velocità massima raggiunge i 211 km/h.

Con 10 euro di gas si possono superare abbondantemente i 200 km di percorrenza, inoltre la A3 g-tron è una vettura estremamente pulita e sostenibile, infatti se viene paragonata ad una vettura a gasolio le emissioni di C02 sono più basse di ben il 10%, mentre nei confronti del benzina le emissioni sono del 25% inferiori. La cosa più incredibile è che le emissioni di PM10 sono azzerate, mentre quelle di NOx crollano del 75% se rapportate ad un motore diesel.

Tutto su: Audi A3