Renault EZ-Pod aiuta la mobilità urbana

La Renault EZ-Pod è un veicolo per la micromobilità destinato al trasporto di persone e di merci nelle zone urbane e in altri ambienti destinati alla vita delle persone.

La micromobilità sta prendendo sempre più spazio e in questo scenario ha cominciato a muoversi anche Renault che ha lanciato la sua EZ-Pod, un veicolo elettrico e autonomo per spostamenti on demand su brevi distanze. Le sue principali funzioni sono quelle del trasporto delle persone in ambito urbano, e delle consegne dell’ultimo miglio per quanto concerne il trasporto delle merci. Ovviamente la sua velocità è limitata, ma è un mezzo autonomo e sicuro. A differenza delle navette che hanno percorso predefinito, EZ-Pod può muoversi dovunque a seconda della richiesta.

Per merito della sua velocità limitata, della  sua compattezza e della proverbiale agilità questo veicolo di Renault si dimostra un mezzo di trasporto adatto a zone pedonali, aeroporti, parcheggi o centri commerciali, ed è proprio qui che verrà testato nei prossimi mesi. Prossimamente Renault EZ-Pod potrà ricevere l’autorizzazione a percorrere determinate strade pedonali e ad accostarsi ad una velocità di circa 6 km/h agli ingressi di edifici o di case per aiutare quelle persone che hanno difficoltà con la mobilità (anziani con pacchi della spesa, persone con bambini o bagagli…) o per follower nel caso di un’app di consegna tipo “follow me good delivery”.

Frédéric Auzas, Robovehicle Program Manager del Gruppo Renault, spiega quali sono le prospettive riguardanti questo veicolo: “Se saremo capaci di proiettare gli utilizzi di oggi sul veicolo autonomo di domani, ad esempio come veicolo da turismo, è certo che questi nuovi oggetti genereranno nuovi utilizzi e applicazioni che emergeranno in funzione delle sperimentazioni“.

La EZ-Pod parte dalla piattaforma 100% elettrica della Twizy, ma la grande sfida è stata eliminare il posto di guida per concentrarsi sulla compattezza e per integrare il tutto con la tecnologia autonoma. La bassa velocità e le prime volte di utilizzo hanno permesso di razionalizzare il numero dei sensori. Ad ogni Renault EZ-POD è equipaggiato con una telecamera e un lidar sul frontale, per la percezione della scena, cui si aggiungono radar a corto e lungo raggio posti dietro le fasce anteriori e posteriori di colore nero brillante. Il tetto, invece, integra due antenne, il GPS per la localizzazione e la connettività.

La EZ-Pod dispone di un’ampia apertura laterale per la salita e la discesa dal veicolo, mentre gli interni hanno materiali plastici ed ecologici, sono colorati e progettati per essere resistenti e facili da pulire in caso di utilizzo condiviso. Completano il pacchetto due schermi, che accolgono i passeggeri e forniscono informazioni sul tragitto.

Renault EZ-Pod: per la mobilità urbana Vedi tutte le immagini
Altri contenuti su