Renault guarda al futuro della mobilità

Renault è protagonista della mobilità del futuro con tante iniziative che guardano ad un orizzonte autonomo, ecologico e funzionale.

Renault guarda al futuro della mobilità

di Tommaso Giacomelli

16 Maggio 2019

I capisaldi per la mobilità del futuro per Renault sono ben 4: mobilità elettrica, mobilità connessa, mobilità autonoma e sviluppo di nuovi servizi di mobilità. Questi sono i principi su cui il Costruttore francese ha fondato la sua filosofia per le strade del domani, un domani più vicino di quanto uno possa immaginare. I progetti che il brand transalpino ha in serbo sono stati presentati al Salone VivaTech, durante il quale Thierry Bolloré, Direttore Generale del Gruppo Renault, ha evidenziato i suoi orizzonti: “In un momento in cui i temi della mobilità non sono mai stati così centrali per le sfide mondiali, il nostro ruolo come costruttore storico generalista è più decisivo che mai. È nostro dovere proporre le soluzioni più innovative per affrontare i problemi degli ambienti urbani saturi e porre così le basi della smart city del futuro. Accanto alle città, alle start-up, ai migliori partner e alle istituzioni, mettiamo la nostra leadership al centro di una nuova storia, quella di una mobilità elettrica, connessa, autonoma e condivisa, al servizio del maggior numero di persone”.

Paris-Saclay Autonomous Lab

Il primo passo per rendere concreta questa idea di futuro si traduce nel Paris-Saclay Autonomous Lab, inaugurato il 15 maggio 2019, che ha come scopo quello di dar vita a un sistema di trasporto autonomo in cui siano presenti: veicoli autonomi, un sistema di supervisione, un’infrastruttura connessa e applicazioni clienti per avere lo sviluppo di un servizio di mobilità autonoma su larga scala. In tale scenario, il ruolo di Renault è quello di garantire un servizio di car sharing on demand offerto da prototipi di Renault ZOE Cab elettrici e autonomi nel campus urbano dell’Università di Paris-Saclay. Il percorso è strutturato con discese e salite, nel quale le vetture cercano di rispondere a tutte le esigenze, fermandosi per far scendere o salire coloro che ne hanno bisogno. Questo permette una mobilità libera ed ecologica all’interno del campus.

Renault EZ-Flex per le consegne urbane

Renault EZ-FLEX è un mezzo elettrico, compatto e connesso destinato alle consegne urbane, cosiddette dell’ultimo miglio. Il suo primo campo di sperimentazione è con Il Gruppo LA POSTE, che permetterà di testare questo veicolo e i suoi servizi in condizioni reali. Questo veicolo è dotato di sensori per comprendere le esigenze dei clienti, in più le proprie capacità saranno via via implementate grazie ai feedback degli operatori professionali durante la sperimentazione. Verranno raccolti durante questa fase di sperimentazione dei dati come: geolocalizzazione, chilometraggio, autonomia, apertura delle porte, velocità, soste e tanto altro ancora.

Renault EX-Pod per il trasporto di persone

A differenza di EZ-Flex che si occupa delle consegne dell’ultimo miglio in ambito urbano, Renault Ex-Pod è un veicolo elettrico che ha come obiettivo la consegna delle persone dell’ultimo miglio. Stiamo parlando di un mezzo biposto, autonomo, connesso e al 100% elettrico, dall’ingombro ridotto e dalla grande agilità per muoversi nel migliore dei modi all’interno dei siti chiusi (parcheggi, hotel, centri commerciali, campus, ecc.), e negli ambienti urbani (centro città, quartieri, complessi residenziali, ecc.).

Soluzioni a sostegno della mobilità

Renault è protagonista con il suo supporto anche per delle soluzioni a sostegno della mobilità come Karhoo, premiata ad aprile 2019 con il prestigioso European Startup Prize for Mobility, la quale unisce nella sua piattaforma di prenotazioni internazionale società di taxi, noleggio di auto con conducente e noleggio di auto private. Tramite Karhoo si può prenotare, modificare, seguire e pagare i propri spostamenti, sia in Francia come nel resto del mondo, e di beneficiare di una scelta di servizi molto ampia. Al momento sono più di 1500 le flotte dei sei continenti che hanno siglato un accordo di partnership con Karhoo, per un totale di oltre 1,8 milioni di veicoli.

Yuso, che da maggio 2018 fa parte del Gruppo Flit Technologies, sostenuto finanziariamente da RCI Bank and Services, Captive del Gruppo Renault-Nissan-Mitsubishi Motors, è invece una soluzione dedicata ad auto a noleggio con conducente, taxi e Società di consegne che consente una gestione automatizzata delle flotte e degli addetti alle consegne.

Tutto su: Renault