Kia e-Niro e Kia e-Soul: parte l’offensiva elettrica della Casa di Seul

Il costruttore coreano punta ad elettrificare il mercato europeo con due nuovi modelli a zero emissioni.

Kia e-Niro e Kia e-Soul: parte l’offensiva elettrica della Casa di Seul

di Redazione

16 Aprile 2019

Kia ha lanciato una vera e propria offensiva di modelli elettrificati che punteranno a diffondere in Europa il concetto di mobilità sostenibile del Costruttore coreano portando in dote tecnologie sofisticate e all’avanguardia e ovviamente un basso impatto ambientale. Di questa nuova gamma fanno parte le inedite Kia e-Niro e Kia e-Soul, varianti a trazione 100% elettrica dei noti crossover Niro e Soul che punteranno ad avvicinare una fetta di clientela sempre più ampia ai modelli a zero emissioni.

Kia e-Niro

La e-Niro si presenta come un crossover di segmento “C” a trazione elettrica che va ad affiancare le varianti Hybrid e Hybrid plug-in della Niro, lanciate rispettivamente nel 2016 e nel 2017, raggiungendo così un totale di 3 versione elettrificate, proprio come la cugina Hyundai Ioniq. Esteticamente la Niro ricalca il look della versione “standard”, ad eccezione di alcuni particolari che distinguono questo modelli attento all’ambiente. La mascherina anteriore “nasconde” la presa di ricarica utilizzando uno sportellino specifico, mentre dietro manca ovviamente il terminale dedicato all’impianto di scarico. Nella zona inferiore del fascione paraurti anteriore troviamo l’unica presa d’aria della vettura e le luci diurne con tecnologia LED impreziositi da inserti di colore blu. Questa tinta che richiama la “vocazione ecologica” del modello viene utilizzata anche nella zona posteriore e nell’abitacolo dove impreziosisce le cuciture in contrasto dei sedili e le bocchette dedicate alla climatizzazione.

Di nuova concezione la console centrale dove spicca il display da 7 pollici dell’impianto di infotainment, mentre il cambio automatico sfrutta una rotella specifica e i pulsanti dedicati al freno a mano elettronico, a cui si aggiungono il selettore della modalità di guida (Eco, Eco+ Normal e Sport). Non mancano infine altri comandi, come quello dedicato al riscaldamento dei sedili e del volante e io sistemi di assistenza alla guida come la frenata automatica e i sensori di parcheggio.

Sul mercato italiano, la e-Niro viene proposta con due differenti batterie ai polimeri di litio: quella più potente da 64 kWh promette un’autonomia dichiarata nel ciclo misto (WLTP) di oltre 455 chilometri. In alternativa si può optare per una batteria meno potente da 39,2 kWh e in questo caso l’autonomia scende fino a quota 289 chilometri (ciclo combinato WLTP). Se si sfrutta un carica batterie rapido da 100 kW, servono appena 42 minuti per ricaricare la batteria dal 20 all’80%.

La e-Niro equipaggiata con il pacco batteria da 64 kWh sfruttano un propulsore elettrico da 150 kW (204 CV) e 395 Nm di coppia massima capace di offrire prestazioni sportive. Per scattare da 0 a di 100 km/h si impiegano soltanto 7,8 secondi, senza parlare delle riprese a dir poco fulminee. Il pacco batterie entry-level da 39,2 kWh è invece abbinato ad un motore elettrico da 100 kW (136 CV) e 395 Nm di coppia che permette uno scatto da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi.

Kia e-Soul

La terza generazione della Kia Soul conferma la sua forte personalità estetica, che ora viene abbinata anche ad una meccanica 100% elettrica nella variante battezzata e-Soul, unica versione ad essere distribuita in Europa. La e-Soul sfiora i 4,20 cm in lunghezza e guadagna ben 3 cm nel passo rispetto alla precedente generazione della Soul, una novità che va a tutto vantaggio dei passeggeri che si siedono sul divano posteriore.

La vista anteriore risulta dominata dai proiettori full led che fanno tanto “show car”, così come la parte posteriore che si distingue per il lunotto e il portellone verticale è immediatamente riconoscibile, otre a facilitare le operazioni di carico dei bagagli. Entrati nell’abitacolo si apprezza l’ampio schermo “touch” da 10,25 pollici che permette di gestire le numerose funzioni dell’impianto di infotainment, non manca inoltre la strumentazione digitale e l’head up display a colori che regalano un ulteriore tocco hi tech all’insieme.

Come per la E-Niro, anche la e-Soul viene proposta in due differenti versioni, equipaggiate rispettivamente con un pacco batterie da 64 kWh (long-range) o 39,2 kWh (mid-range) che promettono un’autonomia d’esercizio nel ciclo combinato WLTP che può arrivare a 452 chilometri.

La versione Long-Range risulta abbinata ad un motore elettrico che eroga ben 204 CV e 395 Nm di coppia massima, offre un’accelerazione da 0 a 100 km/h effettuata in soli 7,4 secondi e come accennato in precedenza un’autonomia nel ciclo misto pari a 452 km (WLTP). La Mid-Range abbina invece una batteria ai polimeri di litio da 39,2 kWh ad un propulsore elettrico da 136 CV e 395 Nm di coppia massima. In questo caso, l’autonomia dichiarata nel ciclo combinato WLTP si ferma a quota 277 km. Anche in questo caso, sfruttando il sistema di ricarica veloce da 100 kW “Combined Charging System” (CCS) si può caricare il pacco batterie dal 20 fino all’80% in soli 42 minuti (utilizzando un sistema fast-charger da 100 kW).

Tutto su: KIA