Arcfox: in arrivo due concept ad impatto zero a Ginevra

Un SUV e una versione evoluta della Arcfox-7 saranno le proposte di questo Brand che si è legato a Walter de Silva per lo sviluppo del design della sua gamma.

Tra le supercar e le tante novità attese in occasione del prossimo Salone dell’auto di Ginevra ci saranno anche due proposte del costruttore cinese Arcfox che sarà presente alla kermesse elvetica con due concept elettriche.

Uno prende spunto dalla Arcfox-7 rispetto alla quale presenta delle migliorie significative, mentre l’altro sarà una proposta a ruote alte, un SUV nello specifico, come vuole la moda del momento e come vuole il mercato con la richiesta sempre crescente di questo genere di veicoli.

Se magari il nome Arcfox non vi suona familiare, sappiate che si tratta di una realtà dedita esclusivamente allo sviluppo di veicoli ad impatto zero che potrebbe avere una grande risonanza nel prossimo futuro, considerati gli investimenti dei più grandi costruttori nell’elettrico. Infatti, l’azienda rientra nel novero delle proprietà della Beijing Electric Vehicle, nella quale ha investito anche Daimler.

Per questo motivo sarà bene osservare con una certa attenzione i due concept che saranno esposti a Ginevra, anche perché non escluso che possano debuttare sul mercato europeo. Ma non è tutto perché c’è un altro aspetto da tenere d’occhio legato a queste vetture, si tratta della stile, che potrebbe essere legato ad una vecchia conoscenza italiana.

Infatti, non è un mistero che la linea stilistica delle vetture Arcfox sia stata affidata a Walter de Silva, che ha influito in maniera significativa sul design di auto come l’Alfa Romeo 156 e 147, tanto per fare degli esempi, ma anche sulla Volkswagen Golf attualmente sul mercato.

Quindi, non rimane che attendere il mese di marzo, quando la manifestazione svizzera prenderà il via con tutte le novità del caso e dove ci sarà spazio anche per le nuove Arcfox e forse per una nuova proposta di design firmata de Silva.

 

 

Altri contenuti