Auto elettriche: dal primo gennaio arrivano gli incentivi

La manovra del Governo prevede l’introduzione di incentivi per l’acquisto di automobili elettriche, ibride e alimentate a gas.

Un emendamento approvato in Commissione ha inserito nella legge di bilancio una nuova norma che prevede l’arrivo di incentivi economici per l’acquisto di auto ecosostenibili a partire dal prossimo gennaio. Frutto del lavoro congiunto tra MISE e MIT, la nuova norma prevede un sistema “bonu-malus” per i veicoli immatricolati a partire dal primo gennaio 2019.

Chi acquisterà una vettura ecologica nuova con emissioni di CO2 fino a 90g/km potrà usufruire di un contributo economico che parte da 1.500 euro e può raggiungere i 6.000 euro. Per le vetture a gas si avrà diritto ad un incentivo di 1.500 euro, per quelle ibride il bonus sale a 3.000, mentre per le vetture 100% elettriche l’incentivo economico sale fino a quota 6.000 euro.

Chi invece acquisterà una vettura che inquina di più della soglia dei 90 g/km di CO2 sarà tenuto a versare una somma proporzionata alla quantità di emissioni nocive emesse dal veicolo. Si parte dai 150 euro per le vetture che emettono tra 110 e 120 g/km di CO2 e fino a 3.000 euro per quelle che raggiungono quota 250 grammi di CO2/km.

I Video di Motori.it

Audi Q5 TFSI e: SUV ibrido plug-in da 367 CV

Altri contenuti