Jaguar E-Future Academy: la mobilità elettrica entra nelle università italiane

Jaguar Land Rover Italia avvicina gli studenti universitari alle nuove generazioni di veicoli a zero emissioni con un nuovo e coinvolgente progetto.

Jaguar E-Future Academy: la mobilità elettrica entra nelle università italiane

di Francesco Donnici

06 novembre 2018

Dagli studi di progettazione ingegneristica del settore automotive ai banchi delle università italiane: è questo il percorso fatto in questi giorni dalla mobilità elettrica, grazie all’impegno profuso da Jaguar-Land Rover Italia. La divisione italiana della Casa britannica ha infatti sviluppato un nuovo progetto battezzato “Jaguar e-Future Academy” che, grazie alla collaborazione con i tre atenei romani (La Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre), punta ad avvicinare gli studenti universitari alle nuove generazioni di veicoli a zero emissioni.

Per capire da vicino come si svolge questo interessante progetto ci siamo seduti a fianco degli studenti della Facoltà di Ingegneria de La Sapienza per assistere al seminario intitolato “JAGUAR I-PACE e il futuro dell’elettro mobilità” del Dr. Wolfgang Ziebert, direttore dello sviluppo della Jaguar I-PACE. In poco meno di due ore di lezione, il Dr. Ziebert ci ha fatto scoprire la sofisticata tecnologia che si nasconde dietro la nuova I-Pace, primo veicolo 100% elettrico della Casa del Giaguaro. Con il debutto di questo inedito crossover ecosostenibile, il costruttore britannico ha effettuato un vero e proprio passo da giganti verso la mobilità del futuro.

Questo tecnologico crossover con forme da coupé e forte di un Cx aerodinamico di appena 0,29, nasconde sotto la sua “pelle” una meccanica elettrica all’avanguardia. Il powertrain di questo modello risulta composto da due propulsori elettrici dotati di alberi di trasmissione passanti tra i motori stessi in grado di ottimizzare al massimo gli ingombri. Le due unità sono installate rispettivamente sull’ asse anteriore e su quello posteriore della vettura con lo scopo di offrire una trazione di tipo integrale. La potenza e coppia massima totali scaricati sulle quattro ruote risulta pari a 400 CV e 696 Nm, numeri che consentono – secondo le prestazioni dichiarate dal costruttore – di bruciare lo scatto da 0 a 100 km/h in soli 4,8 secondi. A fronte di queste prestazioni da vera sportiva, la I-Pace offre un’autonomia d’esercizio di ben 480 km (ciclo europeo WLTP), grazie all’uso di una potente batteria agli ioni di litio da 90 kWh. Per ricaricare la batteria della vettura fino all’80% si impiegano appena 40 minuti sfruttando il dispositivo di ricarica rapida a corrente continua da 100 kW, mentre se si utilizza wall box domestico a corrente alternata da 7 kW saranno necessarie circa 10 ore.

Jaguar e-Future Academy comprenderà anche borse di studio e possibilità di stage presso i centri di progettazione Jaguar Land Rover nel Regno Unito. Il progetto si concluderà nel mese di settembre 2019 con l’assegnazione di riconoscimenti agli studenti che si sono particolarmente distinti nel percorso intrapreso.

Tutto su: Jaguar I-Pace