Mercedes Vision URBANETIC: il concept che rivoluziona il trasporto in città

La strategia di mobilità rivoluzionaria del Costruttore tedesco elimina la barriera fra trasporto di passeggeri e trasporto di merci puntando ad efficienza e sostenibilità.

Mercedes Vision URBANETIC: il concept che rivoluziona il trasporto in città

Tutto su: MERCEDES

di Francesco Donnici

11 settembre 2018

Mercedes ha svelato un’inedita strategia di mobilità per le città del futuro che punta a rivoluzionare il settore del trasporto merci e di persone. Il fulcro di questa strategia si chiama Vision URBANETIC, futuristico concept elettrico e a guida autonoma che grazie alla flessibilità del suo corpo vettura – in grado di cambiare forma in base al tipo di servizio richiesto – abbatte le barriere tra il trasporto passeggeri e quello merci.

Lo scopo della Casa della Stella a tre punte è quello di ottimizzare i flussi di traffico nelle grandi metropoli con soluzioni di mobilità alternative ed integrate. Grazie alla sua meccanica 100% elettrica, Vision URBANETIC non emette sostanze inquinanti, inoltre questo concept è un veicolo “driveless”, ovvero senza conducente e per questo motivo – grazie al sistema di guida autonoma – può circolare 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno.  Ma la cosa più stupefacente di questo concept è che vanta una struttura modulare intercambiabile con lo scopo di soddisfare le esigenze del trasporto merci e passeggeri.

Ad esempio, nella variante Ride Sharing, questo prototipo ecosostenibile e senza guidatore può ospitare al suo interno fino a dodici passeggeri, mentre se utilizza il modulo “Cargo”, il Vision URBANETIC può caricare fino a dieci pallet EPAL. Il veicolo misura ben 5,14 metri di lunghezza, mentre quella del vano di carico raggiunge i 3,70 metri, inoltre sfrutta un particolare software in grado di calcolare in tempo reale domanda ed offerta in una determinata area.

Se si utilizzasse una flotta di questi veicoli si otterrebbe un trasporto di persone e di merci fluido ed ordinato grazie ad una pianificazione efficiente e flessibile programmata di volta in volta in maniera assolutamente automatica e a secondo delle esigenze del momento. Per gestire i loro spostamenti, i Vision URBANETIC dialogano tra loro e con le infrastrutture, analizzando anche le informazioni locali: in questo modo questi sofisticati veicoli conoscono in anticipo, ad esempio, la presenza di manifestazioni, ingorghi del traffico, strade chiuse, etc. Come se non bastasse, grazie all’uso dell’intelligenza artificiale, il sistema dei veicoli risulta capace di apprendere informazioni, anticipando esigenze future e riducendo i tempi di attesi. I dati raccolti dai Vision URBANETIC vengono inviati al Vehicle Control Center, ovvero una centrale di comando che analizza le varie richieste di trasporto e le elabora per fornire un servizio più efficiente possibile, inviando immediatamente i veicoli necessarie in una determinata zona della città.