Jaguar I-Pace: a Monaco diventa un Taxi elettrico

Una flotta di Jaguar I-Pace 100% elettriche entreranno a far parte del servizio di trasporto taxi della città bavarese.

Jaguar I-Pace: a Monaco diventa un Taxi elettrico

Tutto su: Jaguar I-Pace

di Redazione

30 luglio 2018

Nella città di Monaco, in Germania, la flotta del Münchner Taxi Zentrum – la più importante azienda specializzata nella gestione del servizio di trasporto taxi della Baviera – si è arricchita con 10 Jaguar I-Pace. Il primo SUV elettrico della Casa inglese entrerà quindi nel servizio di trasporto pubblico di una delle città più inquinate di tutta la Germania.

Quello dell’inquinamento urbano, è uno dei più grossi problemi del paese tedesco, non è infatti un caso che in tante delle più importanti municipalità della Germania si stiano valutando blocchi parziali o totali delle auto diesel, il tutto accompagnato da nuove soluzioni ecosostenibili, come la diffusione dell’uso di auto elettriche. L’uso di vetture a zero emissioni nel servizio taxi è stato spinto dalla stessa municipalità di Monaco che ha elargito ai tassisti ben 2 milioni di euro di incentivi. Questi ultimi non sono stati però elargiti al momento dell’acquisto della vettura elettrica, ma verranno utilizzati come rimborso: la città darà infatti 20 centesimi di euro ai tassisti per ogni chilometro percorso.

Considerando che il pacco batterie agli ioni di litio da 90 kWh che equipaggia la Jaguar I-Pace offre un’autonomia in città di circa 400 km, con ogni singola carica – teoricamente – i tassisti potrebbero ricevere ben 80 euro di rimborso, cifra che potrebbe andare a coprire parzialmente il costo della vettura. Ricordiamo che la Jaguar I-Pace è una vettura decisamente costosa che in Italia viene distribuita ad un prezzo di listino di partenza pari a 79.790 euro. Ricordiamo che oltre a vantare finiture premium e una dotazione tecnologica molto sofisticata, la Jaguar I-Pace mette a disposizione un ampio vano bagagli che va da un minimo di 656 litri ad un massimo di 1.453 litri abbattendo il divano posteriore.

La flotta di 10 Jaguar I-Pace sarà affidata a 40 tassisti formati appositamente dal Münchner Taxi Zentrum per utilizzare al meglio il tecnologico e sofisticato crossover elettrico inglese. Questi tassisti sono infatti appositamente addestrati per sfruttare al meglio i sistemi di recupero dell’energia e le altre dotazioni di bordo. La ricarica di energia dedicata alla batteria delle I-Pace verrà effettuata sfruttando alcune colonnine di ricarica rapida installate appositamente dall’azienda di taxi tedesca all’interno della sua sede. Le operazioni di ricarica verranno effettuate durante i cambi turno dei tassisti e permetteranno di ripristinare ben l’80% dell’autonomia in appena un’ora di tempo.