Uniti One: minicar elettrica da 14.900 euro

Peso piuma 300 km di autonomia e costruzione con compositi riciclati.

Le auto elettriche diventano sempre di più una realtà concreta del mercato, soprattutto in alcuni paesi come quelli scandinavi, per questo non stupisce più di tanto se la Uniti, una startup svedese, realizza una minicar elettrica, la One, che si può già ordinare con versando una caparra, peraltro rimborsabile, di 149 euro.

Realizzata usufruendo della preziosa partnership di Siemens ed E.On, sarà prodotta a partire dal 2019 ed avrà un prezzo di 14.900 euro. Inoltre, presenterà diverse particolarità come quella di utilizzare compositi riciclati per la costruzione, in modo da ridurre del 75% le emissioni di Co2 rispetto ad un’auto tradizionale.

Realizzata su una piattaforma modulare, potrà avere varianti anche a 4 o a 5 posti ed un peso di soli 450 kg, visto che risulterà omologata come quadriciclo. Una massa ridotta che le consentirà di accelerare da 0 ad 80 km/h in soli 3,5 secondi e di raggiungere una velocità di punta di 130 km/h con un’autonomia nel ciclo NEDC di circa 300 km.

Per avere un’autonomia sufficiente a percorrere 200 km basteranno 30 minuti di ricarica, ma i più prudenti potranno ordinare una batteria aggiuntiva in modo da poter contare su 30 km di autonomia di riserva. L’abitacolo è futuristico con due posti in successione tipo areo militare ed una cloche che prende il posto del volante.

Non ci sono tasti fisici ma tutto si gestisce da un grande display centrale e non manca un head-up display che proietta le informazioni sul parabrezza. Completano il quadro i sistemi di guida semiautonoma che non possono mancare su un’auto futuristica.

Altri contenuti