Tesla produrrà anche in Cina

La Casa californiana intende aprire uno stabilimento a Shanghai, una scelta dovuta per aggirare i pesanti dazi doganali per le auto importate

Il mercato cinese fa gola a tutti i costruttori, è inutile negarlo, e così anche chi produce auto elettriche, che poi sono le quattro ruote del prossimo futuro, guarda con interesse questa nazione, ancora in grande espansione e con grandi numeri di vendita.

In particolare, dal 2010, per via degli incentivi stanziati, sono state 507 mila le auto ibride o elettriche vendute in Cina, per cui non stupisce che anche un’azienda come Tesla stia pensando a produrre direttamente sul territorio i propri modelli.

Ci sarebbe già una sorta d’accordo con la città di Shanghai, in base a quando è stato riportato da Bloomberg, e quindi un’intesa con tanto di sottoscrizione. Una scelta dovuta, per via della tassazione piuttosto pesante sulle auto importate che arriva a pesare per il 25% sul prezzo di listino. Per cui ecco che la soluzione ideale è quella di produrre direttamente in Cina.

Quindi, alla luce di queste premesse, quale palcoscenico migliore per la Tesla, e, in particolare, per il suo modello dai grandi numeri, la Model 3? Staremo a vedere come aumenteranno, con l’eventuale produzione in Cina, le vendite del Brand americano.

Intanto, sono diversi i Costruttori che stanno lavorando per offrire una gamma di modelli ad impatto zero nel prossimo futuro, tra questi in prima linea troviamo il Gruppo Volkswagen, che dopo lo scandalo del dieselgate ha avuto un’ulteriore svolta ecologica.

Tesla Model 3: prime immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti