Nissan e A2A: i segreti del successo della partnership per la mobilità elettrica

10.000 ricariche effettuate in un anno presso le 13 colonnine di ricarica rapida e un prelievo di energia pari a 140 MWh e circa 850 mila km percorsi sono solo alcuni dei numeri del successo di questa partnership.

Tra car sharing, noleggio e vetture private, i veicoli elettrici si stanno diffondendo in modo sempre più rapido e capillare nella città di Milano, sottolineando il forte gradimento dei cittadini del capoluogo lombardo nei confronti di questo tipo di vetture. Questo successo è anche merito della programma urbano di infrastrutture per la mobilità elettrica e la ricarica rapida dei veicoli inaugurato lo scorso anno da A2A, Nissan e la giunta comunale della città meneghina.

E’ infatti trascorso esattamente un anno da quando sono state installate a Milano le 13 Colonnine Fast Charge che Nissan ha progettato e fornito al sistema di gestione della ricarica di A2A Energia. Dopo 12 mesi di utilizzo, i numeri di questa operazione parlano chiaro: in questo periodo sono state infatti effettuate 10.000 ricariche, con un prelievo pari a 140 MWh che  tradotto in distanze risultano pari a circa 850 mila km percorsi grazie all’energia rinnovabile.

Secondo i dati diffusi dalla survey E-Moving, promossa da A2A, i clienti intervistati (76% privati e 24% titolari di imprese) hanno valutato il servizio offerto con una media di voti pari al 7,2, (per una votazione che arrivava fino al 10) con ben la metà dei rispondenti (49,4%) che si ritiene molto soddisfatto e ha dato un voto tra 8 e 10.  Dalle informazioni diffuse è emerso che il il 54,2% è proprietario di un’auto ed il 29,2% di un quadriciclo, mentre il 32% possiede un veicolo di potenza superiore ai 22 Kw in corrente continua.

L’accordo tra la Casa giapponese è la società di energia comprende anche la fornitura di 50 veicoli Nissan 100% elettrici alla società Unareti che fa parte del Gruppo A2A. Nello specifico, i 50 veicoli elettrici in questione sono le Nissan e-NV200 in versione  furgone che verranno utilizzati per la manutenzione della rete di infrastrutture. Il furgone della Casa nipponica sfrutta una unità elettrica da 109 CV alimentata da batterie agli ioni di litio da 24kWh che possono essere ricaricate per l’80% in meno di 30 minuti tramite l’uso delle  nuove colonnine Fast Charge.

Anche questa iniziativa fa parte dell’ambizioso progetto di mobilità ecosostenibile promosso da Nissan che prevede lo sviluppo e l’uso di soluzioni tecnologiche all’avanguardia nell’integrazione dei sistemi a sostegno della mobilità intelligente e a zero emissioni: Nissan infatti produce veicoli elettrici, infrastrutture di ricarica rapida, batterie agli ioni di litio riciclabili e riciclabili, senza dimenticare i sistemi di alimentazione bidirezionali tra il veicolo, la casa o l’ufficio e la rete come il “Vehicle to Grid (V2G)”.

Nissan X-Trail 2022: prime immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nissan Qashqai 2021

Altri contenuti
Nissan Micra GPL: dotazioni e prezzi
Carburanti

Nissan Micra GPL: dotazioni e prezzi

La nuova versione eco friendly porta in dote l’unità motrice 1.0 IG-T 92 da 90 CV e 160 Nm, con impianto elettronico ad iniezione sequenziale BRC, per una percorrenza dichiarata di oltre 1.000 km: tutti i dettagli.