Nuove batterie al solfuro di litio: 2000 km con una ricarica

Le batterie al solfuro di litio presentano un decadimento minimo e consentono di alimentare uno smartphone per una settimana

Chiunque ha avuto a che fare con un’auto elettrica o pensa di acquistarne una si pone il problema dell’autonomia, anche in relazione agli eventuali tempi di ricarica, per cui è incoraggiante sapere che l’azienda australiana Brighsun New Energy sta testando nuove batterie al solfuro di litio che promettono ben 2.000 km di autonomia con una ricarica.

Decadimento minimo

Con una densità del catodo per il 1° ciclo di 2.103,8 Wh/kg, il grande vantaggio di queste batterie Li-S è il basso decadimento della capacità per ciclo che può essere inferiore allo 0,01%. Infatti, possono mantenere il 91% della capacità dopo 1.700 cicli (carico-scarico completo in 30 minuti) a 2° C. Se le operazioni avvenissero a 5° C invece, dopo 1.000 cicli la batteria riuscirebbe comunque a conservare il 74% della sua capacità originaria.

Può caricare uno smartphone per una settimana

E’ interessante notare come questo genere di batterie, oltre a garantire qualcosa come 2.000 km di autonomia, un dato che risolverebbe gran parte dei problemi connessi all’auto elettrica, potrebbero avere la capacità di alimentare uno smartphone per una settimana. Tutto questo deriva dal fatto che la loro densità energetica è di 8 volte superiore a quella delle batterie attuali.

I Video di Motori.it

Opel Corsa-e: arriva la versione elettrica

Altri contenuti