Nuova Opel Corsa-e: la ricarica è flessibile

Opel si prepara a lanciare la versione elettrica della Corsa che può contare sul supporto ad un’ampia varietà di sistemi per la ricarica.

La nuova Opel Corsa-e è già prenotabile nelle concessionarie, anche se arriverà sulle strade nella primavera del 2020 portando per la prima volta nel mondo della compatta tedesca la propulsione elettrica. Si tratta ovviamente di una novità significativa che conferma, ancora una volta, che l’elettrificazione riguarda ormai anche i segmenti più economici del mercato.

Massima compatibilità per la ricarica elettrica

Nel progettare la nuova Opel Corsa elettrica, a Russelsheim hanno saggiamente deciso di agevolare l’utilizzo quotidiano dei clienti rendendo la vettura compatibile con diversi sistemi di ricarica, così da adattarsi senza problemi alla diversità delle reti elettriche dei vari paesi europei.

Sul nostro mercato la Corsa-e dall’allestimento Edition è dotata di serie del caricatore monofase di bordo da 7,2 kW, mentre sulla variante First Edition è incluso il caricatore trifase di bordo da 11 kW. Da notare inoltre che la dotazione di serie presente su tutti gli allestimenti della gamma consente di utilizzare le stazioni di ricarica veloce fino a 100 kW.

La vettura è predisposta anche per tutte le altre opzioni di ricarica elettrica che vanno dalle tipiche prese domestiche alle colonnine pubbliche di ricarica rapida, passando per le wallbox. Opel ha previsto infatti la compatibilità con il “cavo modo 2” offerto di serie per collegare la batteria alla presa di casa da 1,8 kW, mentre durante i viaggi si possono usare i “cavi modo 3” pensati per funzionare con le stazioni di ricarica dislocate sul territorio.

Tra le opzioni c’è anche il cavo di ricarica universale

Fra le possibilità date da Opel c’è anche l’utilizzo di un cavo di ricarica universale che abbina in un unico dispositivo le funzioni dei cavi modo 2 e modo 3 e della wallbox. Questa soluzione fa uso di specifici adattatori per consentire di avere accesso all’energia elettrica in qualsiasi situazione, sia che si colleghi la vettura all’impianto di casa, sia che ci si trovi in viaggio con la necessità di fare rifornimento di corrente presso una struttura pubblica.

100 chilometri di autonomia in circa 12 minuti

La nuova Opel Corsa elettrica può raggiungere un’autonomia di circa 100 chilometri in un tempo massimo vicino ai 90 minuti, richiedendo però 5 ore e 15 minuti per una piena ricarica effettuata tramite wallbox o caricatore pubblico da 11 kW. Va invece molto meglio con le stazioni di ricarica a corrente continua presenti su alcune tratte autostradali. In questo caso, infatti, bastano appena 12 minuti per avere 100 chilometri autonomia, oltre a raggiungere l’80% della capacità del pacco batterie in meno di 30 minuti.

Opel Corsa-e: prime immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti