Ecopatente 2012, aperte le iscrizioni

Torna l’Ecopatente, un’iniziativa che punta alla formazione di neopatentati sensibili al tema ambientale. Tra i premi in palio anche una Fiat 500.

Torna l’Ecopatente, un’iniziativa che punta alla formazione di neopatentati sensibili al tema ambientale. Tra i premi in palio anche una Fiat 500.

Ritorna nelle autoscuole italiane l’Ecopatente, il progetto riservato agli aspiranti neopatentati che si pone l’obiettivo di insegnare loro a stare al volante in maniera intelligente, stando attenti a tenere uno stile di guida improntato al contenimento dei consumi e, di conseguenza, delle emissioni.

Ecopatente si presenta così per il terzo anno consecutivo e offrirà come sempre un apposito riconoscimento rilasciato a quanti avranno superato i test appositamente realizzati. Il progetto prevede diverse lezioni gratuite di teoria a cui i candidati dovranno prendere parte, lezioni che si aggiungono ovviamente a quelle tenute dalle autoscuole per la formazione dei neopatentati.

Per i partecipanti, chiamati ad iscriversi entro il 31 marzo 2012 presso una delle autoscuole Confarca e Unasca che aderiscono all’iniziativa, ci saranno anche degli interessanti premi in palio messi a disposizione da Fiat e Goodyear, i partner del progetto. Tra questi premi, in particolare, spicca la presenza di una Fiat 500 Lounge con il 1.2 da 69 cavalli, un motore Euro 5 abbinato al cambio Dualogic e in grado di consumare 5 litri/100 nel misto con 110 g/km di emissioni.

Chi supererà gli esami e otterrà l’Ecopatente potrà beneficiare inoltre di speciali promozioni per l’acquisto di una vettura Fiat, oltre a ricevere una card You&Eni con 100 punti + 100 semplicemente completando il questionario sul sito del gruppo energetico italiano, mentre Goodyear metterà a disposizione un buono per l’acquisto di quattro pneumatici invernali.

Lo scopo di Ecopatente è quello di formare automobilisti consapevoli e sensibili alla salvaguardia dell’ambiente, che non può non passare per uno stile di guida corretto e risparmioso. Per questo motivo, ai partecipanti verranno impartite lezioni che, tra i tanti temi trattati, si occuperanno di illustrare il funzionamento delle più moderne tecnologie per il risparmio del carburante e il taglio della CO2 applicate all’automobile, come il sistema Start&Stop, i sistemi propulsivi ibridi ed elettrici e il vantaggio dato da un cambio robotizzato come l’AMT Freechoise di Magneti Marelli.

Le ambizioni per l’Ecopatente 2011-2012 è di superare le già ottime cifre raggiunte finora, che vedono ben 1.400 autoscuole aderenti per un totale di 25.000 Ecopatenti consegnate.

Altri contenuti