Roma Motodays: allo stand Anas va in scena la sicurezza

Nello spazio Anas oltre alla nuova barriera spartitraffico pensata per salvaguardare i motociclisti ci saranno diversi incontri su tematiche differenti.

La strada riserva molti pericoli ai motociclisti che devono fare i conti con il traffico, un manto stradale non sempre perfetto e spesso con barriere più adatte alle auto che alle 2 ruote, per questo Al Motodays, nello stand Anas,presso il padiglione 3, sarà esposto il nuovo modello di barriera spartitraffico centrale di tipo continuo con un dispositivo per la tutela dei motociclisti, interamente progettata da un team di ingegneri dell’azienda.

Questo elemento, che potrebbe accrescere di molto la sicurezza di chi viaggia in moto, è stato già collaudato ed è formato da una gamma completa di barriere di sicurezza laterali di tipo continuo. Con la barriera #salvamotociclisti Anas, oltre a limitare i danni agli occupanti dei veicoli leggeri e contenere i mezzi pesanti all’interno della sede stradale, mira ad evitare danni gravi ai motociclisti attraverso l’introduzione di un dispositivo “salva motociclisti” (DSM) che, in caso di urto, evita il contatto diretto sui paletti e sui bordi taglienti della lama.

Per vedere come funziona all’interno dello stand sarà possibile osservare il video con i crash test effettuati sulla nuova barriera #salvamotociclisti. Inoltre, durante le quattro giornate si terranno incontri con professionisti Anas per conoscere meglio le attività dell’azienda che gestisce 30.000 km di strade e autostrade nazionali.

Tra i tanti i temi trattati quelli relativi alla sicurezza stradale, alle nuove barriere #salvamotociclisti,  alla mobilità elettrica ed alla Smart Road di Anas ed alle campagne di valorizzazione turistica e culturale del territorio attraversato dalle strade (come quelle attuali sulla A2 ‘Autostrada del Mediterraneo” e sulla SS 640 ‘Strada degli Scrittori). Non manca un focus sul progetto Street art, realizzato lungo rampe e sottopassi del Grande Raccordo Anulare di Roma denominato GRAArt, a cui verrà dedicato anche un apposito spazio espositivo.

Infine, grazie alla collaborazione con Radio Rock verranno trasmessi in diretta dallo stand Anas, ogni pomeriggio, collegamenti dal vivo, interviste al pubblico e approfondimenti con gli addetti ai lavori per promuovere la sicurezza stradale anche attraverso la musica.

I Video di Motori.it

Nuovo Renault Master e nuovo Renault Trafic

Altri contenuti