Nuova Ducati Multistrada 1260 Enduro: viaggiatrice inarrestabile

Perfetta su qualsiasi tracciato, la Nuova Ducati Multistrada Enduro porta in dote il motore da 1260 cc, un nuovo set-up per le sospensioni e tanta elettronica.

Ducati ha svelato immagini e caratteristiche tecniche ufficiali della nuova Multistrada 1260 Enduro, variante sviluppata per affrontare la guida in off-road in modo più efficace rispetto alla versione crossover della Multistrada, inoltre porta in dote il nuovo propulsore derivato dalla Diavel e lanciato sulla Multistrada 1260 proprio quest’anno. La nuova unità dedicata alla Multistrada Enduro è il Ducati Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing) da 1262 cm3 omologato euro capace di offrire un’ottima erogazione della coppia sia dai bassi che dai medi regimi, basti infatti pensare che già dai 3.500 giri/min risulta disponibile l’85% della coppia massima.

Le prestazioni vigorose di questo nuovo modello promettono di non essere mai troppo impegnative e nello stesso tempo molto fruibili grazie alla presenza del Riding Mode e del nuovo Ride by Wire, capace di offrire una gestione dell’acceleratore ancora più fluida e piacevole, mentre il DQS (Ducati Quick Shift) Up & Down, ottimizza in maniera sensibile il piacere di guida offrendo innesti dei rapporti del cambio fluidi e precisi senza l’utilizzo della frizione, sia in salita che in scalata.

Gli ingegneri della Casa di Borgo Panigale hanno optato per delle ruote a raggi da 19 pollici per l’anteriore e da 17 per il posteriore con l’obiettivo di realizzare la moto definitiva per i viaggi all’insegna dell’avventura. La “1260 Enduro” vanta inoltre l’uso di sospensioni elettroniche semi-attive Sachs con 185 mm di escursione sia all’anteriore che al posteriore, mentre la capacità del serbatoio risulta pari a 30 litri. Quest’ultima permette di offrire un’autonomia di ben 450 km: in questo modo è possibile viaggiare su ogni tipo di tracciato per lungo tempo e con la massima comodità. Il merito va anche all’ergonomia migliorata grazie alla sella, al manubrio ed al baricentro ribassati rispetto alla versione 1200, inoltre queste modifiche unite al setup delle sospensioni aggiornato permette alla Multistrada Enduro di offrire il massimo feeling e divertimento a qualsiasi tipo di pilota e nelle più svariate situazioni.

Un discorso a parte merita la dotazione di sistemi elettronici dedicati a questa versatile e tecnologica motocicletta. La nuova piattaforma inerziale, (Inertial Measurement Unit – IMU) Bosch a 6 assi risulta abbinata all’ABS Cornering, al sistema di Cornering Lights (DCL) e al Ducati Wheelie Control (DWC). Entrambi gli ultimi due sistemi risultano settabili dal pilota su 8 livelli, oltre ad essere disattivabili. La moto risulta equipaggiata di serie anche con il Vehicle Hold Control (VHC), che gestisce e facilita le partenze in salita, soprattutto se ci si trova a pieno carico. Infine, la IMU Bosch interagisce anche con il sistema di controllo delle sospensioni semiattive Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution.

Nuova Ducati Multistrada 1260 Enduro Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Yamaha Ténéré 700 Rally Edition

Altri contenuti