MotoGP Misano 2018: Lorenzo pole position da record, Rossi 7º

Le qualifiche della MotoGP a Misano Adriatico hanno visto Jorge Lorenzo distrugge il precedente record della pista. Accanto a lui partiranno la domenica Jack Miller e Maverick Vinales. Seconda fila per Dovizioso e Marquez, settimo Valentino Rossi.

MotoGP Misano 2018: Lorenzo pole position da record, Rossi 7º

di Tommaso Giacomelli

08 settembre 2018

Il protagonista assoluto della MotoGP del sabato di Misano è senza discussione Jorge Lorenzo. Il pilota spagnolo della Ducati è riuscito a imporsi in maniera straripante nella Q2, strappando un tempo da record: 1’31.629. Si tratta infatti del nuovo primato della pista, un magnifico risultato che proietta il maiorchino nella prima casella di griglia e che lo candida fortemente alla vittoria, che manca alla Ducati su questa pista dal 2007, quando a vincere fu Casey Stoner. Al fianco di Jorge Lorenzo partirà un’altra Ducati, quella di Jack Miller del Team Pramac, giungendo a due decimi e mezzo di secondo dal poleman. Un grande risultato per il pilota australiano, non inedito a questa sorta di exploit. A completare la prima fila ci sarà Maverick Vinales, primo pilota Yamaha sullo schieramento.

Dalla quarta casella scatterà uno dei padroni di casa di questo appuntamento, Andrea Dovizioso, con l’altra Ducati ufficiale. Il pilota forlivese ha dimostrato di avere un ottimo passo gara, ma nella Q2 si è dovuto accontentare di fare l’apripista della seconda fila della griglia di partenza. Al fianco dell’italiano della Ducati, scatterà il campione del mondo in carica, Marc Marquez. A circa sei minuti dal termine della qualifica, il numero 93 di Honda è stato protagonista di una spettacolare caduta, cosa che però non gli ha impedito di correre a piedi verso i box per saltare in sella ad una nuova moto. Il seguente tentativo dello spagnolo di andare alla caccia della prima posizione è fallito, ma nonostante ciò ha dimostrato una grande caparbietà. A chiudere la seconda fila ci sarà un altro dei piloti che è finito nella ghiaia, Cal Crutchlow, che in chiusura di sessione è stato protagonista di una scivolata fuori pista senza gravi conseguenze.

Uno dei più delusi dalla tornata di qualifiche è senza dubbio uno dei più attesi, Valentino Rossi, che ha conquistato solamente il settimo tempo. Il pilota di Tavullia ha sfoggiato un nuovo casco per l’occasione, che si ispira alla saga cinematografica di “Ritorno al Futuro”, ma il risultato colto in questo sabato non lo ha soddisfatto e cercherà il riscatto in gara. A completare la top ten ci sono Petrucci, Zarco e Rins.