Piaggio MP3: tutti i dettagli della nuova gamma

Il “tre ruote” di Pontedera si rinnova: ora porta in dote una motorizzazione 350 cc che sostituisce il precedente 300 ed è più potente nella gamma 500, quest’ultima declinata nelle versioni Sport e Business.

Piaggio MP3: tutti i dettagli della nuova gamma

di Francesco Giorgi

28 Agosto 2018

Dopo dodici anni di presenza nei listini ed una produzione che ha superato i 170.000 esemplari, Piaggio MP3 si rinnova. Lo scooter a tre ruote, protagonista nel 2006 di un coraggioso debutto – nel frattempo seguito da alcuni competitor, fra i quali c’è il Quadro Qooder – e oggi, dati alla mano, concretizzatosi in una quota di mercato nell’ordine del 70% globale per il proprio segmento, viene comunicato in una nuova edizione “riveduta e corretta”, più evidente “sotto” che all’esterno.

Nel dettaglio, le novità impostate dai tecnici di Pontedera per l’aggiornamento di Piaggio MP3 in configurazione Model Year 2018, già pronto al debutto con prezzi, IVA compresa, a partire da 8.599 Euro per la versione di accesso alla gamma MP3 350 (questi gli altri importi: 10.299 Euro per MP3 500 hpe Business; 10.699 Euro per MP3 500 hpe Sport), mette in evidenza un parabrezza di maggiori dimensioni – abbinato ad una specifica presa d’aria utile alla diminuzione delle turbolenze -, un nuovo “scudo” frontale a finitura opaca, indicatori di direzione a Led e, a tutto vantaggio del comfort per conducente e passeggero, la sella leggermente ribassata, maggiormente imbottita e corredata di un nuovo poggia schiena, nonché di maniglioni di appiglio più grandi.

Decisamente di rilievo, ai fini del posizionamento di MP3 sui mercati, l’arrivo della motorizzazione 350 cc ad iniezione elettronica e raffreddamento a liquido (la trasmissione è a frizione automatica multidisco a bagno d’olio), che andrà a sostituire lo “storico” 300 cc: il biglietto da visita tecnico della versione di ingresso alla lineup MP3 indica una potenza di 30,6 CV – di gran lunga superiore rispetto ai 23,1 CV del precedente 300 – ed un sensibile aumento nella velocità massima dichiarata, che qui raggiunge 130 km/h a fronte dei 118 km/h del 300. Sul fronte consumi, il nuovo Piaggio MP3 300 si annuncia piuttosto sobrio: i dati (ciclo WMTC) resi noti dalla Casa costruttrice si attestano su 28,6 km con un litro di benzina.

Altrettanto aggiornato, l’impianto frenante prevede ora, alle ruote anteriori, due dischi “a margherita” da 258 mm di diametro. Invariate la misura delle ruote (14” la posteriore, 13” le anteriori), l’impostazione della ciclistica che prevede, anteriormente, la nota sospensione a quadrilatero articolato; anche l’equipaggiamento in termini di sistemi di sicurezza ed ausilio alla guida resta il medesimo: fra gli altri, ne fanno parte l’ASR disinseribile e l’ABS.

Un analogo programma di aggiornamenti ha riguardato, nell’impostazione tecnica, le più grandi varianti 500 cc di Piaggio MP3, che ora assume la denominazione “hpe” e porta in dote una nuova profilatura delle camme, una nuova scatola-filtro, un impianto di scarico frutto di un nuovo progetto, per una potenza aumentata a 44,2 CV e, soprattutto, una maggiore forza motrice ai bassi regimi. Gli allestimenti proposti per Piaggio MP3 500 hpe sono due, ciascuno dei quali caratterizzato da una differente immagine: “Sport” e “Business”. Nello specifico, il nuovo Piaggio MP3 500 hpe Sport presenta alcuni elementi esterni in nero opaco, viene dotato di un set di ammortizzatori high performance studiati dallo specialista Kayaba in funzione di una elevata risposta dinamica del veicolo sul fronte stabilità, più trazione e un più elevato comfort complessivo. Maggiormente votata ad impieghi “metropolitani”, la declinazione “Business” di Piaggio MP3 500 hpe prevede una serie di particolari esclusivi, dai profili cromati sull’anteriore ai cerchi ed al tunnel centrale in grigio opaco, al terminale di scarico provvisto di protezione. Da segnalare la presenza di un navigatore TomTom applicato ad uno scooter: si tratta del TomTom Vio.

Tutto su: Piaggio