Valentino Rossi: niente giochi di squadra in vista del GP del Giappone

Valentino Rossi torna alla riscossa e in vista di Motegi dichiara battaglia. Dopo due settimane di pausa la sua condizione fisica è migliorata e vuole imporsi su una pista a lui gradita.

Valentino Rossi ha avuto due settimane di tempo per recuperare al meglio la forma dopo l’operazione alla gamba destra e dopo il GP di Aragon in cui il Dottore ha stupito tutti con un quinto posto insperato e sofferto. Il pilota di Tavullia era riuscito a portare a casa un piazzamento importante in quel frangente, ma adesso in vista del GP di Motegi in Giappone, Rossi suona la carica. La pista è una delle sue preferite e la voglia di strabiliare è il suo primo pensiero. Valentino ha ripreso sempre più confidenza con il mondo delle moto, tanto che ha cominciato nuovamente a girare anche nel suo Ranch. I presupposti per vederlo protagonista al prossimo GP giapponese ci sono tutti, ma rimane una spinosa questione in ballo: Rossi aiuterà Vinales nella lotta al titolo mondiale?

Il MotoGP entra nella sua fase caldissima, ci saranno 3 gare consecutive in 3 settimane. Tutte piste emozionanti e molto belle, in cui Rossi proverà a dire la sua. La gamba fa sempre male, ma il dolore più piano sta scomparendo. Il suo compagno di team Maverick Vinales è ancora in lotta per il titolo mondiale e deve inseguire Marquez e Dovizioso che lo precedono. Sicuramente Pedrosa e Lorenzo si prodigheranno per aiutare i rispettivi compagni di team, ma Rossi riguardo all’idea di immolarsi per Vinales dice che la Yamaha ha sempre lasciato liberi di correre i propri piloti. Una risposta che presuppone che prima di tutto Rossi farà la sua gara, e se ci sarà la possibilità, toglierà punti agli avversari diretti di Vinales, ma se la chance di vittoria sarà alla portata, il Dottore non si tirerà indietro.

La Yamaha ad ogni modo deve risolvere alcuni problemi riguardo i problemi di grip e di gomma. Motegi sembra comunque la pista ideale per sprigionare il miglior potenziale della moto. Vedremo cosa faranno Rossi e Vinales, e come si comporteranno in una eventuale lotta per la vittoria.

Altri contenuti