Ducati: Volkswagen non esclude la cessione

Volkswagen, alle prese con il proprio riassetto, non esclude la cessione di Ducati con la conseguente uscita dal mercato delle due ruote.

La cessione di Ducati da parte del gruppo Volkswagen è probabilmente più che una suggestione o una fantasiosa ipotesi giornalistica. L’indiretta conferma che la casa automobilistica tedesca possa disimpegnarsi dal mondo delle due ruote, vendendo il costruttore di motociclette italiano, ha fatto inevitabilmente capolino in occasione dell’assemblea degli azionisti tenutasi ad Hannover.

Sul tema si sono sprecate le curiosità della stampa presente all’evento, con i vertici Volkswagen che non hanno affatto chiuso la porta alla possibile dismissione di Ducati, entrata nell’orbita tedesca nel 2012.

Significative, a tal riguardo, sono state le dichiarazioni del direttore finanziario di Wolfsburg, Frank Witter, che ha ammesso come la revisione degli assetti del gruppo rientra nella Together Strategy 2025, il piano varato dall’azienda per far fronte alle sfide del mercato dei prossimi anni.

Per Volkswagen, destinata ad essere alle prese ancora per molto con le conseguenze dello scandalo emissioni, la presenza nel settore motociclistico potrebbe non più essere ritenuta strategica, per cui l’uscita di scena dalla proprietà Ducati sarebbe una soluzione perfetta per concentrare le proprie risorse unicamente sulle quattro ruote, ovvero là dove c’è maggior bisogno di investimenti anche in vista della massiccia elettrificazione della gamma voluta dai vertici nel prossimo futuro.

Volkswagen al MIMO 2021 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti