Triumph Trident 660: debutta la nuova ed emozionante roadster 3 cilindri

La Trident 660 si presenta come l’unica roadster di media cilindrata della categoria entry level equipaggiata con un propulsore 3 cilindri.

Triumph ha svelato ufficialmente immagini e dati ufficiali della nuova Trident 660, prima roadster di medie dimensioni e di categoria entry level realizzata dal Costruttore britannico. Nonostante sia una novità assoluta, l’inedito modello di Casa Triumph rispolvera un nome storico della lunga tradizione del Costruttore inglese, inoltre punta ad offrire ai giovani motociclisti di entrambi i sessi una ricetta esclusiva che combina prestazioni appaganti, carattere distintivo e un equipaggiamento completo, in grado di accontentare la maggior parte delle esigenze.

Fascino inglese e stile italiano

Degno di nota è lo stile minimal e curato in ogni particolare di questa moto, frutto della creatività del designer italiano Rodolfo Frascoli. L’affascinante look di questa roadster viene abbinato ad una ciclistica di primo livello, in grado di mescolare neutralità nel comportamento dinamico ad una immediata sensazione di controllo e feeling, il tutto grazie all’uso di componenti di elevato lignaggio.

Il peso in ordine di marcia è di appena 189 kg per garantire una agilità senza rivali. Il telaio in tubi di acciaio è completamente nuovo con l’obiettivo di mettere a proprio agio sia il neofita che il motociclista più
smaliziato. I cerchi a razze in alluminio da 17 pollici e il pacchetto sospensioni Showa completano una ricetta che regala un elevatissimo piacere di guida. All’anteriore troviamo infatti una forcella Showa upside down con funzionalità separate e con escursione di 120 mm, mentre dietro spicca un mono ammortizzatore Showa di
tipo monoshock e regolabile nel precarico, con escursione massima di 133.5 mm. Per le gomme si è optato per le Michelin Road 5, mentre l’impianto frenante firmato Nissin sfrutta un sistema a 2 pistoncini con 2 dischi anteriori da 310mm, mentre il disco posteriore è morso solo da una pinza singola, non manca inoltre il sistema ABS.

Debutta il motore 3 cilindri

Come anticipato in precedenza, per la prima volta su una moto di questa categoria viene utilizzato un motore a 3 cilindri: parliamo di una unità da 660 cc in grado di erogare 81CV a 10.250 giri/min e 64Nm di coppia massima a 6.250 giri/min, con oltre il 90% della coppia massima sempre disponibile lungo la maggior parte del contagiri. Non manca inoltre un Kit per riduzione potenza per abilitare l’uso della moto ai centauri con patente A2. Degno di nota il terminale di scarico dalle forme compatto in grado di regalare il tipico “sound” del “triple”.

Elettronica sofisticata

La Trident 660 porta in dote un pacchetto elettronico molto sofisticato in grado di offrire la massima fruibilità e sicurezza. La Dashboard multifunzione vanta un display TFT a colori abbinato ad un secondo schermo LCD capaci di visualizzare tutte le informazioni necessarie all’utilizzo della moto.

Sono 3 le componenti del pacchetto elettronico offerto di serie sulla Trident:

  • Controllo di trazione disattivabile
  • Ride-by-wire
  • Modalità di guida ‘Road’ e ‘Rain’

Accessori

Il piacere di guida e il comfort possono essere ulteriormente aumentati attingendo all’ampio catalogo accessori che alla voce tecnologia include tra le altre cose:

  • Manopole riscaldabili
  • Presa USB sotto sella
  • Impianto di allarme.
Triumph Trident 660: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Yamaha Ténéré 700 Rally Edition

Altri contenuti