Nuova Yamaha MT-09 2021: ancora più divertente

Novità di sostanza per la MT-09 che adotterà un nuovo motore a cui si aggiungono elettronica e ciclistica riviste per ottenere performance al Top della categoria.

A tre anni dall’ultimo aggiornamento, la Yamaha MT-09 si presenta nell’inedita versione 2021 che porta in dote una serie di “succulente” novità che hanno riguardato l’estetica, ma soprattutto i contenuti tecnici e tecnologici della naked giapponese.

Design ispirato ai manga giapponesi

Lo stile della MT-09 prende ispirazione a piene mani dai manga giapponesi e la nuova versione 2021 non fa eccezione, anzi enfatizza questo linguaggio stilistico, in particolare nel nuovo frontale che guadagna un inedito faro poliellissoidale a LED, abbinato a luci diurne sempre a LED. La luce posteriore sfoggia il design a “T” visto anche sul nuovo scooter T-Max 560. Tra le novità segnaliamo anche il serbatoio e la sella, entrambi ridisegnati per ottimizzare l’ergonomia e la fruibilità di guida. La moto potrà essere personalizzata con le colorazioni Storm Fluo, Icon Blue e Tech Blac

Nuovo motore 3 cilindri

La Yamaha MT-09 2021 adotta una nuova versione del noto propulsore CP3 a tre cilindri, portato a 889cc di cilindrata per rispettare l’omologazione anti-inquinamento Euro5. Secondo i dati dichiarati dal Costruttore, questa unità eroga 119 CV 10.000 giri/min e 93 Nm a 7.000 giri/min, mentre il suo peso è diminuito di circa 700 grammi rispetto al motore che sostituisce. Questi ottimi risultati sono stati ottenuti aumentando l’alesaggio, modificando i condotti di aspirazione e scarico e istallando i nuovi iniettori nella parte posteriore delle teste delle valvole di aspirazione con l’obiettivo di migliorare la nebulizzazione del carburante. Degno di nota anche la diminuzione dei consumi, nell’ordine del 9%. Ricordiamo infine che la nuova MT-09 fa segnare sull’ago della bilancia un peso di 189 kg, vero e proprio record per la categoria.

Cambio rivisto

Sempre per quanto riguarda la meccanica, spicca la nuova trasmissione che vanta i primi due rapporti allungati, porta al debutto il quickshifter bidirezionale e risulta abbinata ad una frizione A&S in grado di offrire maggiore leggerezza alla leva.

Elettronica sotto controllo

Dal punto di vista dell’elettronica, segnaliamo il nuovo acceleratore ride by wire APSG con sensore di posizione. Al debutto anche la piattaforma inerziale IMU a 6 assi abbinata ai seguenti sistemi di gestione alla guida:

  • ABS cornering
  • Traction control cornering
  • Slide control
  • Brake control
  • Sistema anti impennata

Tutte queste “diavolerie” elettroniche potranno essere controllate e gestite da un nuovo display TFT a colori da 3,5 pollici.

Telaio e freni al top

Per quanto riguarda la ciclistica, la MT-09 risulta equipaggiata dal noto telaio, già utilizzato dalla precedente generazione, che si distingue per le sue doti di leggerezza. Nuovo l’impianto frenante che utilizza pinze Nissin ad attacco radiale e una pompa freno rivista per offrire performance più elevate. Il reparto sospensioni comprende all’anteriore una nuova forcella KYB con steli da 41 mm completamente regolabile, così come il monoammortizzatore posteriore, modificato nei leveraggi.

Prezzi e debutto

La nuova Yamaha MT-09 sbarcherà nelle concessionarie italiane a partire da marzo 2021, mentre i prezzi di listino ufficiali verranno svelati nelle prossime settimane.

 

 

Nuova Yamaha MT-09 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Yamaha Ténéré 700 Rally Edition

Altri contenuti