Brixton Crossfire 500, al via la produzione del nuovo modello

KSR Group ha annunciato ufficialmente l’inizio della produzione del suo nuovo modello di punta proposto nelle versioni Crossfire 500 e Crossfire 500 X.

L’azienda austriaca KSR Group, produttore e distributore di numerosi marchi di veicoli a due ruote, nel corso di una conferenza stampa ha svelato ufficialmente le caratteristiche della Brixton Crossfire 500 e della Crossfire 500 X, le due versioni dell’inedito modello di classe mezzo litro, svelato la prima volta sotto forma di prototipo nel 2018 sotto i riflettori della fiera internazionale del motociclo EICMA di Milano.

La produzione della Crossfire 500 e della Crossfire 500 X, il cui lancio è stato posticipato a causa della pandemia provocata dal Coronavirus, è partita in questi giorni, mentre i primi modelli arriveranno presso i concessionari europei a cavallo tra i mesi di agosto e settembre 2020. La Crossfire 500 viene offerta ad un prezzo di listino di 5.999 euro, mentre la Crossfire 500 X raggiunge quota 6.299 euro

Design

Realizzate sulla stessa base, la Crossfire 500 e la Crossfire 500 X rappresentano rispettivamente due visioni del mondo roadster e dell’universo scrambler. Entrambe si distinguono per un design ricercato che ha come punto focale il particolare serbatoio dal carattere retrò che si distingue per l’uso di un tappo sporgente per la sua particolare forma ad “X”. Quest’ultima sarà l’elemento caratterizzante di tutti i prossimi modelli appartenenti alla famiglia Crossfire, come la Crossfire 125 XS minibike, prevista per luglio 2020 e la Crossfire 125 “normale”, attesa per la primavera del 2021.

Dotazione

Le nuove Crossfire 500 vantano una dotazione di primo livello che include tra le altre cose: proiettori full LED, cerchi a raggi, impianto di scarico in acciaio inox, forcella upside down KYB e monoammortizzatore posteriore regolabili, impianto frenante J. Juan con sistema ABS Bosch e strumentazione digitale LCD. Le due versioni (Crossfire 500 e Crossfire 500 X) si distinguono per alcuni dettagli fondamentali tra cui la differente larghezza del manubrio (851 e 757 mm), il portatarga rialzato, la sella piatta e gli pneumatici specifici. La scrambler adotta i Pirelli MT60 mentre la roadster gli Angel GT, entrambi vantano una misura di 120/70-17 all’anteriore e 160/60-17 al posteriore.

Motore e meccanica

Entrambe le Crossfire sfruttano un nuovo motore bicilindrico in linea da 486 cc, raffreddato a liquido e in grado di sviluppare una potenza di 48 CV/35 kW a 8500 giri e una coppia di 43 Nm a 4750 giri. Questa unità risulta omologata euro 4, ma con poche modifiche potrà raggiungere l’omologazione euro 5 quando risulterà necessario. Il motore è stato sviluppato in maniera specifica per questa moto dall’azienda cinese Gaokin che ha lavorato a stretto contatto con il centro di sviluppo KSR – Brixton a Krems, in Austria che ha curato gli altri aspetti di progettazione della moto.

Brixton Crossfire 500: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Yamaha Ténéré 700 Rally Edition

Altri contenuti