Mercato moto: Italia leader nelle immatricolazioni in Europa

Nel corso del 2019 sono aumentate le immatricolazioni in Europa dei veicoli a due e tre ruote. Grande crescita anche dei veicoli a batteria.

In Europa nel corso del 2019 il mercato delle due ruote è andato piuttosto bene, tanto che è cresciuto dell’8% rispetto al 2018 e del 9,9% se confrontato con quanto era accaduto nel 2017. Questi dati provengono dall’ACEM (Associazione Europea dei fabbricanti di motocicli) in riferimento a 14 dei 28 paesi UE (esclusi dalla lista Danimarca, Cipro, Malta e Bulgaria). Nel corso dei dodici mesi del 2019, il totale dei veicoli a due e tre ruote venduti nei 24 paesi è arrivato alla quota di 1.079.542, esclusi i 50 cc. Il Paese con il maggior numero di immatricolazioni è proprio l’Italia che ha raggiunto un totale di 231.712 nuovi motocicli. A seguire, la Francia (197.470) e la Spagna (177.037), mentre seguono (responsabile dell’81% delle immatricolazioni europee)  Germania (166.676) e Regno Unito (101.273).

La rinascita dei “cinquantini”

Come abbiamo specificato prima, dal conteggio delle nuove immatricolazioni in Europa nel corso del 2019 sono stati esclusi i ciclomotori, che però hanno visto una rinascita dopo un periodo estremamente negativo. Le immatricolazioni dei “cinquantini” sono passate da 272.338 a 303.152 segnando un incremento pari all’11.3%. In questo scenario l’Italia si piazza al quinto posto con 21.133 nuove immatricolazioni, dietro a Francia (91.043), Paesi Bassi (62.340), Belgio (27.073) e Germania (25.247).

Crescono le moto elettriche

Interessante anche il dato che riguarda l’aumento delle immatricolazioni di nuovi veicoli a due e tre ruote a batteria. Nel 2019, il mercato europeo di motocicli elettrici è ha fatto un balzo in positivo del 104,48%, passando dalle 6.901 unità del 2018 alle 14.111 unità registrate alla fine del 2019. Facendo due calcoli, il numero di moto elettriche immatricolate in Europa nel corso del 2019 è pari dunque all’1.3% del totale. Meglio ancora i ciclomotori elettrici, le cui immatricolazioni sono cresciute del 49.7% passando da 39.940 a 59.776 nuove unità.

I Video di Motori.it

Fca What’s Behind: arriva la seconda stagione

Altri contenuti