Continental: un concept per i motociclisti

Continental presenta un servizio che può agevolare la vita dei motociclisti con delle soluzioni multimediali intelligenti.

Continental presenta una soluzione di servizi di connettività per i motociclisti grazie alla quale lo smartphone potrà essere tenuto sempre in tasca, in quanto basta stabilire, prima della partenza, la connessione tra la moto e i servizi offerti dal cloud Continental. In questo modo si evitano quelle situazioni in cui il motociclista è in difficoltà nella lettura del display. Tutto questo viene presentato durante EICMA 2019, la rassegna più importante dedicata al mondo delle due ruote.

Una nuova app

Le informazioni sui servizi utilizzati vengono visualizzate sul display del cruscotto, installato al posto di guida. La gamma di servizi di connettività offerti è disponibile in una nuova app progettata da Continental e può essere personalizzata, per garantire la massima flessibilità ai produttori di moto. Servizi specifici come la navigazione turn-by-turn o lo streaming musicale, possono essere integrati direttamente in questa app. Tra le altre cose dispone del sistema predittivo di eHorizon infatti, è in grado di avvisare il motociclista di possibili pericoli presenti sulla strada che si sta percorrendo. Quindi Continental propone un’unica soluzione per gli OEM, includendo MultiViu Sports, una piattaforma di sviluppo del dashboard scalabile con display TFT da 4,3 a 7 pollici.

eHorizon

L’eHorizon di Continental permette ai motociclisti di avere una visione più nitida del percorso e degli imprevisti che potrebbero trovare. Per valutare le condizioni del fondo stradale, vengono analizzati anche i dati meteorologici, insieme alle informazioni sulle caratteristiche e sulla geometria della strada; queste informazioni vengono integrate con i dati dell’osservatorio delle condizioni stradali. Si tratta di un sistema intelligente che utilizza tecnologie già presenti nei veicoli, come il controllo elettronico della stabilità (ESC) o sistemi di telecamere, per classificare le condizioni delle strade, come asciutte, bagnate, molto bagnate, nevose o ghiacciate. Sulla base delle informazioni, si possono creare grafici di attrito dinamici che possono essere utilizzati per prevedere in che misura gli pneumatici sono in grado di aderire al tratto stradale che si sta percorrendo.

I Video di Motori.it

Nuova Ducati Panigale V2

Altri contenuti