Centenario Citroën: in esposizione un esemplare unico

Presso la concessionaria di Nicola Prezioso si può ammirare la “Lictoria Sex” appartenuta a Papa Pio XI.

Un modello unico nel suo genere, non soltanto per la sua appartenenza al Pontefice, ma soprattutto per aver lasciato un segno nella storia. Il nome originario di questa vettura era Citroën C6, difatti fu il primo modello della Casa francese ad avere sei cilindri e fece il suo esordio nel 1928 al Salone di Parigi.

Prodotta anche in Italia nella storica fabbrica di Via Gattamelata, fu soprannominata “ Lictoria Sex” in riferimento al regime dell’epoca; la versione che fu regalata a Papa Pio XI, il 9 giugno 1930, è stata appositamente costruita per essere unica nel suo genere dato che le sue caratteristiche dovevano soddisfare il Santo Padre.

L’originale, restaurata nel 1996, resterà in esposizione per circa un mese nella Concessionaria di Nicola Prezioso ad Aprilia e grazie alla collaborazione con i Musei Vaticani la “Licotria Sex” papale si può scoprire dal 4 luglio, un bel regalo per tutti gli appassionati di motori che non dimenticano i 100 anni di Citroën.

Le caratteristiche tecniche della “Lictotia Sex”

La vettura venne usata dal Pontefice poche volte, di fatti quando nel 1996 fu restaurata il suo contachilometri segnava soltanto 156 Km percorsi; il restauro realizzato nella sede dell’Autoparco della Città del Vaticano dai tecnici di Citroën Italia, con la supervisione storico-artistica dei Monumenti Musei e Gallerie Pontificie, è il risultato di un paziente e complicato lavoro durato circa quattro anni. I lavori, iniziati il 14 ottobre 1992, si conclusero dopo 438 giorni lavorativi.

L’esposizione nel mese di luglio non è casuale, infatti André Citroën il 7 luglio del 1919 consegnò a Parigi la prima vettura prodotta in serie, una Type A 10HP, al suo primo cliente, il Sig. Testemolle. L’evento di cui stiamo scrivendo è stato appositamente fissato il 4 luglio poiché la storia tramanda che nello stesso giorno del 1925 André  Citroën illuminò con oltre 250.000 lampadine la Tour Eiffel scrivendo il nome Citroën e sbalordendo il popolo parigino.

Il modello donato al Papa, più lungo di 7 centimetri rispetto al modello prodotto in serie, fu interamente costruito nelle officine di Milano; mostrava un aspetto simile ad una carrozza, esternamente ha dei dettagli color oro, ma la veste è riconoscibile anche per la colorazione amaranto abbinata al nero Dark. All’interno si può apprezzare il trono posto al centro dove il Papa sedeva, posti davanti al trono si trovano anche due strapuntini che in occasione di un lungo viaggio potevano trasformarsi in sedie, ai piedi un tappetino a griglia di metallo dorato, mentre al posto di un tetto normale, vi è un cielo decorato.

 

Per concludere con altre curiosità, raccogliendo informazioni sulla Papamobile “Lictoria Sex”, abbiamo scoperto altre informazioni tecniche: il motore disponeva di una potenza massima di 43 cavalli, gestiti con una trasmissione a tre rapporti, un binomio che le permetteva di raggiungere una velocità massima di 105 km/h e di consumare 1 litro di benzina ogni 7 chilometri.

Citroen C5 Aircross BlueHDi 180 Shine EAT8: la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

La Citroen Lictoria Sex di papa Pio XI

Altri contenuti