Citroen, 100 anni all’insegna del massimo comfort

La Casa del Double Chevron attinge ogni giorno alla sua lunga tradizione per offrire ai suoi clienti un’esperienza di guida ai massimi livelli.

Quest’anno il marchio Citroen compie cento anni: parliamo di un traguardo importante e di una lunga e ricca storia per un brand automobilistico che ha puntato molto sul comfort offerto dai propri modelli con l’obiettivo di conquistare una clientela ampia e variegata. Per festeggiare l’importante anniversario, la Casa francese organizza durante tutto l’anno una serie di eventi ed iniziative, tra cui la mostra fotografica “Born Paris XV”, che abbiamo avuto modo di visitare. Inoltre, in occasione di un evento dedicato ai giornalisti di tutto il mondo, abbiamo potuto testare diversi modelli storici del costruttore, tra cui l’iconica Traction Avant, vero e proprio modello simbolo del marchio.

L’innovazione fin dalle origini

Dal 1919 – anno della nascita del marchio del Double Chevron – ad oggi, Citroen ha realizzato una lunga serie di innovazioni che con il passare del tempo sono diventate la vera firma di riconoscimento del marchio francese. Il costruttore nacque per volontà di Andrè Citroen, che decise di importare in Francia le tecniche di produzione e automazione che aveva visto in America, dando però un’impronta più umana e meno alienante al processo produttivo. Ad esempio, introdusse il turno di 8 ore per gli operai (prima era più lungo) e cercò di dare stipendi superiori alla media ai dipendenti, affinché potessero comprare la propria vettura Citroen. Dal punto di vista tecnico, l’innovazione ha da sempre caratterizzato il marchio insieme alla sua attitudine a realizzare vetture molto confortevoli. Oggi, il costruttore transalpino attinge a piene mani alla sua ricca tradizione con programma Citroën Advanced Comfort che punta ad offrire un comfort totale a 360° in 4 ambiti principali: comfort di guida, nella vita quotidiana, nell’utilizzo e nella tranquillità di spirito.

Il comfort è ancora una bandiera del marchio

Attualmente, Citroen assicura il benessere a bordo dei suoi modelli con la presenza dei sofisticati Sedili Advanced Comfort che risultano disponibili sulla nuova C5 Aircross. Parliamo di sedute spaziose e accoglienti capaci di garantire ai passeggeri della vettura di vivere un’esperienza di viaggio inedita, grazie all’elevato confort offerto. La posizione rialzata dei sedili permette di dominare la strada, inoltre questi ultimi offrono una sensazione di sostegno che permette ai passeggeri di stare comodi come su una poltrona e ben isolati dalla strada.

Anche il comfort visivo dei sedili non è stato trascurato ed offre un effetto trapuntato di elevata qualità ottenuto con l’uso di una schiuma poliuretanica ad alta densità, spessa 15 mm e capace di assicurare un comfort ottimale nel corso del tempo, evitando cedimenti dopo ore di guida e l’invecchiamento delle sedute dopo anni di utilizzo. Ispirato alle berline iconiche della Marca, come la CX o la Xantia, l’effetto “matelassé” è immediatamente riconoscibile, inoltre risulta impreziosito da impunture ed elementi grafici dedicati ai nuovi modelli Citroën, come la C4 Cactus. Come se non bastasse, il sedile conducente può essere dotato di regolazioni elettriche a 8 vie con memorizzazione della posizione, a cui si aggiunge il sistema di massaggio multipoint evoluto che agisce in 8 settori dello schienale.

Un ampio e versatile spazio a bordo permette di vivere la vettura a 360°: i modelli Coupé de Plage, Berlina Bulle e Grand Large anticipavano in vario modo spazi per le grandi attrezzature sportive (tavole da surf o sci) non mancavano inoltre interni orientati alla famiglia, con vani modulabili nell’abitacolo. Con il lancio del  di Berlingo (versione di serie del concept Grand Lange), il concetto di spazio viene esaltato all’ennesima potenza grazie a soluzioni decisamente geniali come ad esempio il ‘Modutop‘, tetto modulabile da 170 litri di spazio extra “sopra la testa” dei passeggeri.

Citroen non tralascia nemmeno il confort funzionale, ad esempio su C4, C4 Picasso e C5, troviamo il mozzo centrale fisso, abbinato ad un pannello di comando compatto ed ergonomico: mentre sulle auto della concorrenza i comandi ruotano assieme al volante, quelli di Citroen restano fermi per offrire maggiore visibilità e fruibilità.

In confort va di pari passo con le nuove tecnologie, infatti anche l’intrattenimento e la connettività sono sinonimi di confort. I sistemi di infotainment di Citroen propongono comandi touchscreen connessi riproducono le funzioni degli smartphone e con i sistemi MirrorLink, Apple CarPlay e Android Auto è possibile utilizzare il telefono in modo immediato.

Al volante delle vetture storiche

Come anticipato, in occasione dell’evento per la stampa a Parigi, abbiamo avuto modo di provare diverse vetture storiche del marchio, di proprietà del museo Citroen o di proprietari privati. L’occasione si è rivelata perfetta per guidare vetture uniche, come la storica Tracion Avant, nome che in realtà identifica una serie di modelli prodotti dal 1934 al 1957 con differenti varianti di carrozzeria. Mettersi al volante di una vettura del genere è stato come fare un salto indietro nel tempo di 70 anni, restando sorpresi di come già allora le vetture del Double Chevron fossero pensate per viaggiare in comodità. L’assorbimento delle buche è sorprendente, così come il comfort di guida in generale. Certo, il cambio ha solo tre marce e il volante è piuttosto pesante da manovrare, ma la Traction Avant si conferma ancora una volta all’avanguardia per i tempi. Nel corso dei test drive abbiamo avuto modo di provare anche altre vetture, come la CX GTI del 1979 – anch’essa sorprendentemente morbida su ogni tipo di fondo – e le più recenti XM e C6. Ovviamente, la massima declinazione del comfort nelle rispettive epoche.

Citroen, una storia di confort: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

La Citroen Lictoria Sex di papa Pio XI

Altri contenuti