Lapo Elkann nuovo consulente Ferrari

Intervistato al Salone di Ginevra, Lapo Elkann ha dichiarato ai giornalisti di essere il nuovo consulente creativo della Ferrari.

Intervistato al Salone di Ginevra, Lapo Elkann ha dichiarato ai giornalisti di essere il nuovo consulente creativo della Ferrari.

La Ferrari ha un nuovo consulente creativo: Lapo Elkann. La conferma della nuova avventura in cui Lapo si è lanciato è arrivata per sua stessa ammissione durante il Salone di Ginevra, dove è stato visto girare nei pressi dello stand dedicato al Cavallino, prendendo parte alla presentazione ufficiale della Ferrari FF.

Il ruolo di Lapo Elkann sarà quello di collaborare con il Centro Stile Ferrari per quanto riguarda lo studio di nuove soluzioni estetiche delle vetture di Maranello, lavorando a contatto con il team di Flavio Manzoni nella realizzazione sia degli interni che degli esterni dei vari modelli.

Si tratta per certi versi di un ruolo simile a quanto fatto alcuni anni fa in casa Fiat, dove il giovane si occupò per qualche anno della promozione del brand torinese, lavorando in prima persona dell’aspetto della comunicazione e del marketing e creando perfino una linea di accessori per l’abbigliamento ispirati ai valori che il marchio Fiat fa propri, ottenendo peraltro un buon successo.

La creatività e la passione per la moda e tutto quanto le ruota attorno di Lapo Elkann si dovrà adesso trasferire alle sportive modenesi, cercando di coniugare tendenze e gusti in evoluzione del pubblico con i capisaldi della tradizione Ferrari che, ad oggi, hanno fatto di questo marchio un vero e proprio mito riconosciuto in tutto il mondo.

 

Le Case italiane al Salone di Ginevra 2011 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Ferrari Portofino M

Altri contenuti
Imola: 3 gare della Ferrari da dimenticare
Formula 1

Imola: 3 gare della Ferrari da dimenticare

Una vittoria che lascia molti tifosi con l’amaro in bocca; un pauroso incidente che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche; un doppio ritiro: tre episodi che, per alcuni aspetti, sono da archiviare fra le giornate-no per le “Rosse”.