Toyota Yaris Hybrid, 250 unità per l’Arma dei Carabinieri

Si tratta della prima flotta di vetture elettrificate ad entrare nel parco auto dell’Arma dei Carabinieri.

Le auto ibride conquistano anche le Forze dell’Ordine come dimostra la nuova flotta di ben 250 Toyota Yaris Hybrid consegnate al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri di Roma. Le Yaris in questione sono delle vetture di tipo full hybrid e sono state fornite ai Carabinieri da LeasePlan, azienda specializzata nel noleggio veicoli e vincitrice della gara CONSIP dedicata al noleggio a lungo termine delle suddette vetture.

Le vetture a disposizione per 5 anni

La scelta del noleggio a lungo termine ha permesso all’Arma di arricchire il proprio parco auto con un numero maggiore di vetture rispetto ad un tradizionale acquisto. Il noleggio in questione avrà la durata di 60 mesi, dopodiché le Yaris con la divisa dei Carabinieri verranno riconvertire in vetture per “civili” e quindi proposte sul mercato dell’usato.

Queste 250 Yaris Hybrid rappresentano la prima flotta di vetture dotate di powertrain elettrificato entrate nel Parco auto dei Carabinieri. Inoltre, Toyota Italia organizzerà a titolo gratuito 10 sessioni di formazione dedicate alla conoscenza tecnologia e alla guida ibrida dedicate a 250 Carabinieri dei comandi di Firenze, Perugia, Milano, Bologna, Napoli, Padova, Cagliari, Palermo, Catanzaro e Roma. In questo modo, i Carabinieri scelti avranno la possibilità di conoscere e utilizzare al meglio tutte le caratteristiche e i pregi offerti dalla guida di un’auto elettrificata.

Gazzelle ecologiche

Le vetture verranno utilizzate principalmente in aree pedonali o in luoghi sottoposti a particolari vincoli ambientali, come ad esempio i centri storici, considerando che le Yaris Hybrid hanno la capacità di viaggiare per oltre la metà del tempo in modalità a zero emissioni. La vettura sfrutta un motore endotermico 1.5 litri alimentato a benzina abbinato ad una unità elettrica, per una potenza totale di 100 CV, mentre la percorrenza media dichiarata dal costruttore è di 27 km/l, mentre le emissioni di CO2 sono pari a 84 g/km. Il motore elettrico risulta alimentato da un pacco di batterie agli ioni di litio che consente, come accennato in precedenza, di viaggiare nella sola modalità elettrica.

La dotazione è specifica

Ovviamente, come tutte le Gazzelle dei Carabinieri, anche la Yaris Hybrid ha indossato la “divisa” dell’Arma ed è stata equipaggiata con una dotazione specifica che la rende idonea ad assolvere ai propri compiti. Oltre la classica livrea blu e rossa, la vettura sfoggia lampeggianti installati sul tetto e segnalatori luminosi dotati di tecnologia LED. L’interno dell’abitacolo è stato modificato con l’adozione del sistema di comunicazione Odino che permette collegamenti in tempo reale con le varie banche dati delle Forze dell’Ordine, della motorizzazione e dell’Ania, non mancano inoltre dei supporti dedicati alle armi d’ordinanza e altre dotazioni specifiche.

Toyota Yaris Hybrid Carabinieri Vedi tutte le immagini
Altri contenuti