Garmin Drive: al CES 2019 debutta il supporto a Galileo

Garmin presenta al CES 2019 la nuova gamma di navigatori DriveSmart che al classico GPS affiancano il sistema satellitare Galileo.

Garmin Drive: al CES 2019 debutta il supporto a Galileo

di Giuseppe Cutrone

07 Gennaio 2019

Garmin presenta al CES 2019 la nuova serie di navigatori Garmin Drive, che promettono di semplificare la guida presentando all’utente mappe immediate da leggere, percorsi calcolati in tempi ridotti e un nutrito numero di informazioni utili per il viaggio.

Le novità del catalogo Garmin presentate al Consumer Electronics Show di Las Vegas comprendono i nuovi DriveSmart 52, Drivesmart 55 e DriveSmart 65, moderni navigatori con processore dual core dotati di mappe con rilievi in 3D e display da 5, 5,5 e 6,5 pollici rispettivamente.

Particolarmente importante è l’arrivo nella gamma 2019 del supporto al sistema satellitare Galileo, la soluzione europea per la navigazione che va ad affiancarsi al conosciutissimo GPS americano. In questo modo Garmin assicura una geolocalizzazione più precisa anche negli ambienti più difficili e isolati, un risultato ottenuto proprio grazie all’implementazione di un ricevitore multi GNSS ad elevata sensibilità dotato di funzione HotFix.

La cartografia stradale City Navigator NT di Here precaricata sui nuovi Garmin DriveSmart 52, 55 e 65 copre 46 paesi europei e può essere ampliata con l’installazione di nuove mappe tramite lo slot per schede Micro SD. Tra le altre caratteristiche tecniche ci sono i comandi vocali (tranne per il più piccolo DriveSmart 52), la connettività WiFi, i Driver Alerts e la funzione Live Traffic. Sui due modelli più grandi c’è infine il supporto al servizio Garmin Digital Traffic che sfrutta la tecnologia DAB (la radio digitale diffusa via etere) per fornire informazioni sulla viabilità aggiornate in tempo reale. I prezzi consigliati per la nuova gamma Garmin partono dai 169,99 euro del DriveSmart 52 e arrivano fino ai 289,99 euro del più grande e completo DriveSmart 65.