Corte UE: il veicolo va assicurato anche se fermo

Anche se l’automobile è inutilizzata in uno spazio privato il proprietario ha l’obbligo di assicurarla.

Corte UE: il veicolo va assicurato anche se fermo

di Francesco Donnici

05 settembre 2018

“Qualsiasi veicolo che non sia stato ritirato dalla circolazione e che quindi risulta idoneo alla circolazione deve risultare assicurato, anche se si trova inutilizzato e fermo in garage o in un terreno privato”: a stabilirlo è stata la Corte di Giustizia dell’Unione europea in relazione ad una sentenza relativa ad un caso avvenuto in Portogallo. La sentenza si riferisce ad un episodio che ha avuto come protagonista una signora, la quale aveva abbandonato nel cortile della sua proprietà un’automobile che aveva deciso non utilizzare più e che a cui non era stata rinnovata la polizza Rca.

Il figlio della signora, ad insaputa della donna, aveva preso il veicolo della vettura causando un incidente mortale nel quale ha perso la vita insieme a due persone che si trovavano in un’altra vettura coinvolta. Per quell’episodio, il Fondo portoghese di garanzia automobilistica ha risarcito le famiglie delle due persone morte ed ha chiesto un indennizzo di ben 500mila euro alla signora proprio perché non aveva assicurato l’automobile.

La donna, non ritenendosi responsabile dell’incidente, si era opposta, ma la Corte Europea le ha dato torto motivando la sentenza affermando che: ”I veicoli idonei alla circolazione ed immatricolati in uno stato dell’Unione Europea devono sempre essere assicurati, altrimenti l’organismo nazionale che si occupa degli indennizzi ha la facoltà di rivalersi contro chi non ha assolto questo tipo di obbligo”.