La Bugatti Veyron con la targa da 16 milioni di euro

Suscita scalpore la targa personalizzata con dicitura F1 che ha raggiunto in Gran Bretagna il valore di 16 milioni di euro. Un pezzo da collezione dalla cifra folle.

La realtà supera la fantasia, e stavolta la follia è di quelle grosse che sono uno schiaffo alla povertà. Per le quattro ruote spesso e volentieri si sente parlare di cifre a sei zeri per modelli dal grande passato storico, dal curriculum sportivo o perché sono appartenute a star e personaggi famosi, o addirittura perché parliamo di modelli che sono nati per essere a tiratura limitata. Ma stavolta la situazione è diversa, perché è stata valutata ben 13 milioni di euro (16 e rotti, comprese le tasse) la messa in vendita di una targa di una Bugatti Veyron. La Veyron già di per sé ha un valore che supera il milione di euro, ma la sua targa vale ben sedici volte di più.

Il protagonista di questa curiosa vicenda è Afzhal Khan, proprietario della suddetta Bugatti Veyron, che ha messo in vendita la sua targa speciale e personalizzata. Nel Regno Unito si è a tutti gli effetti proprietari della propria targa ed è possibile personalizzarla, come quella che Khan ha acquistato qualche anno fa per poco più di 500 mila euro, che riporta la scritta “F1” su fondo giallo. F1 è un simbolo particolarmente importante e che suscita un grande fascino, specialmente fra i facoltosi uomini del Medio Oriente. Non è difficile pensare che adesso si possa scatenare un’asta a colpi di milioni di euro per accaparrarsi questa simbolica targa. La prossima vettura destinataria potrebbe essere proprio una Ferrari, una McLaren oppure una Mercedes-AMG, come le vetture che concorrono nel campionato di Formula Uno. Non è la prima volta che una targa di un’auto raggiunge un valore così spropositato, infatti Saeed Abdul Ghafour Khouri, uomo d’affari degli Emirati Arabi, arrivò a sborsare oltre 11 milioni e mezzo di dollari per una targa locale, che riportava semplicemente il numero “1”. Così non si fa per essere numeri uno in tutto e per tutto.

Altri contenuti