Clamoroso: la polizia stradale multa i vigili urbani

L’episodio è avvenuto lo scorso weekend ad Agropoli: a bordo dell’auto, una Fiat Punto a noleggio, c’era anche l’autovelox mobile Scout Speed.

Se l’auto presa a noleggio non è perfettamente “in ordine”, anche il conducente può essere sanzionato. Ed è quanto accaduto, lo scorso fine settimana, ad Agropoli: una pattuglia di agenti di polizia municipale è stata fermata, per un controllo di routine, da “colleghi” in divisa della polizia stradale che fanno capo al comando di Vallo di Lucania.

Il fatto, di per se, non ha nulla di straordinario se il protagonista sia un automobilista “privato”: è, al contrario, clamoroso se i vigili in questione vengano poi multati dagli agenti della “Stradale” per non meglio specificate “irregolarità” alla vettura (è quanto emergerebbe dal curioso episodio).

Ed è, infine, straordinario nella sua singolarità se si tiene conto che a bordo del veicolo (una Fiat Punto a noleggio recante, tuttavia, le insegne della polizia municipale) era presente lo Scout Speed, il dispositivo autovelox mobile di nuova generazione che fa parte dell’equipaggiamento dei vigili. Apparecchio anch’esso preso a noleggio, peraltro.

I maliziosi potrebbero pensare che fra corpi di polizia esista una sorta di “tacita fratellanza”: ed invece non è così. I “caschi bianchi”, fermati ad un posto di blocco da una pattuglia della polizia stradale, hanno regolarmente consegnato i documenti (propri e del veicolo) per il controllo. E qui sarebbero balzate alcune irregolarità, sulle quali le bocche sono cucite.

Altri contenuti