Diesel Euro 3: si avvicina lo stop nelle regioni del bacino padano

Oltre al divieto di circolazione per le auto benzina e diesel Euro 0, 1 e 2 (che scatterà il 1 ottobre), Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte si preparano allo stop per i diesel Euro 3.

Le regioni padane si preparano ad un maxi-stop alla circolazione delle auto a gasolio Euro 3.

Nel dettaglio, il nuovo provvedimento – concertato dalle amministrazioni regionali di Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte insieme al Governo e di supporto agli analoghi divieti che interessano le auto Euro 0, 1 e 2 benzina e diesel e che avranno inizio il 1 ottobre per terminare il 31 marzo 2018 – entrerà in vigore il 1 ottobre 2018 e resterà valido fino al 31 marzo 2019.

Da rilevare, inoltre, una ulteriore novità (contenuta nel testo di delibera X/7095 del 18 settembre relativa all’accordo di programma sulla qualità dell’aria sottoscritta a Bologna lo scorso giugno): il blocco al traffico nel caso di superamento della soglia di 50 microgrammi per centimetro cubo di PM10, che sarà attuato dopo quattro giorni consecutivi oltre tale limite, anziché sette.

Nel dettaglio, le autovetture benzina e diesel Euro 0, 1 e 2 non potranno circolare, a partire da domenica 1 ottobre, nei Comuni con più di 30.000 abitanti che rientrano nelle regioni del bacino padano, da lunedì al venerdì, dalle 7,30 alle 19,30.

Queste le sanzioni per i contravventori: la multa è di 163 euro (art. 13 bis del nuovo Codice della Strada); un’aggravante (si rischia di vedersi sospesa la patente da 15 a 30 giorni) nel caso di recidiva, ovvero per chi violi i blocchi alla circolazione per due volte in due anni.

Altri contenuti